Serie C, missione “possibile” per la Viterbese

NewTuscia – VITERBO – I leoni della Viterbese ripartono dall’allenatore della Primavera Francesco Punzi, promosso a capo della prima squadra dopo l’esonero di Giuseppe Raffaele che, da par suo, era già entrato in corsa al posto di Alessandro Dal Canto, ovvero il tecnico che aveva aperto la stagione con la squadra della Tuscia.

Il direttore generale del sodalizio laziale, Francesco Pistolesi, ha già dichiarato che la soluzione Punzi è stata presa con l’obiettivo di portare a termine il campionato nel migliore dei modi, non già, dunque, come una soluzione tampone in attesa di sviluppi sul fronte del mercato di gennaio che potrebbe portare nuovi volti e forze fresche ad una Viterbese che ha il disperato bisogno di fare punti.

Il campionato di Serie C non è giunto neanche a metà del suo percorso, motivo per cui la Viterbese può e deve credere nella rimonta in campionato, a partire dalla prossima gara in casa contro il Pontedera che, secondo le analisi dei migliori siti di scommesse sportive, vede proprio il club della Tuscia favorito contro il sodalizio toscano.

Eppure, si parla ancora di un possibile ritorno di Dal Canto in panchina qualora la cura Punzi non dovesse sortire alcun effetto. L’allenatore di Castelfranco Veneto, già tecnico della Primavera della Juventus, ha cominciato la sua avventura sulla panchina dei leoni della Viterbese con soli tre punti racimolati nelle prime sette gare di campionato, a cui si è aggiunto un poco onorevole ultimo posto in classifica e zero vittorie conquistate.

Con l’arrivo di Raffaele, il trend di risultati negativi non cambia e così, dopo sei giornate, anche all’ex allenatore di Igea e Due Torri è stato dato il benservito. Sulle spalle di Punzi, dunque, graveranno i pesi di due precedenti fallimenti in panchina e una classifica generale che vede la sua squadra sempre più nei bassifondi. Eppure l’obiettivo di conquistare almeno i playout al termine della stagione regolare di Serie C è lì ad una manciata di punti.

Ovviamente, non sarà per nulla semplice riuscire a riportare il galeone Viterbese in acque più calme. Ma, secondo quanto è dato sapere, la società della Tuscia vuole fortemente puntare sul settore giovanile che sinora ha già dato molte soddisfazioni. Ed è in questa direzione che va vista la promozione di Punzi che però adesso si troverà davanti ad una sfida ancora più importante. Far crescere i giovani del gruppo, dando loro spazio in prima squadra, e contemporaneamente vincere e portare a casa più punti possibili.

Impresa impossibile? Assolutamente no. Tuttavia, come già accennato prima, non è da escludere anche un dietrofront. Prima dell’ufficialità di Punzi in panchina, infatti, la società – anche se in maniera informale – aveva provato a ragione su un possibile ritorno di Dal Canto che resta al momento una valida alternativa a cui sorreggersi in caso di necessità futura.

La speranza è che Punzi riesca nel suo intento, per il bene della squadra e della società in primis, ma anche per i tanti tifosi che hanno a cuore le sorti dei propri beniamini nel cammino di questa difficile stagione.