Una rete di Biasci regala la semifinale di Coppa Italia al Padova contro una Viterbese mai doma

Maurizio Fiorani

NewTuscia – PADOVA – Una buona Viterbese esce sconfitta di misura dagli ottavi di Coppa Italia dopo aver disputato una buona gara e sfiorando la rete del pareggio in diverse occasioni, specie nella ripresa. Decisiva ai fini del risultato finale la rete di Biasci all’11° della prima frazione di gioco. Nonostante la sconfitta e la conseguente eliminazione dei gialloblù dalla prestigiosa competizione tricolore, la squadra di Mr.Punzi ha fatto denotare notevoli progressi dal punto di vista della manovra di squadra, il gioco della compagine Viterbese è apparso più fluido per la circolazione di palla e delle occasioni da rete calcolando che davanti c’era un avversario dalla grande caratura tecnica. Ora tutte le energie devono essere concentrate per la partita di domenica prossima sul campo della imbattuta capolista Reggiana.

Passiamo alle formazioni delle due squadre che sono scese in campo questo pomeriggio.

PADOVA: Vannucchi; Germano, Monaco, Gasbarro, Kirwan (13° della ripresa Curcio); Settembrini, Vasic (24° della ripresa  Jelenic), Della Latta (13° della ripresa Busellato); Bifulco, Nicastro (40° della ripresa Santini), Biasci (Al 24° della ripresa Cissè). 
A disposizione di Mr.Pavanel : Donnarumma, Pelagatti, Santini, Ronaldo, Ajeti, Bacci, Chiricó, Cabianca

VITERBESE: Bisogno; Fracassini (al 1° della ripresa Pavlev), D’Ambrosio, Van Der Velden, Ricchi (al 24° della ripresa Urso), Foglia (al 19° della ripresa Calcagni), Megelaitis, Adopo ( al 19° della ripresa Iuliano); Simonelli (29° della ripresa Tassi), Murilo, Volpicelli.
A disposizione di Mr.Francesco Punzi: Daga, D’Uffizi, Natale, Spolverini, Ferramisco, Marenco, Hyka.

Arbitro: Signor Filippo Giaccaglia di Jesi (AN)
Assistenti: Signori Luca Landoni di Milano e Giorgio Lazzaroni di Udine
Quarto Uomo: Signor Michele Del Rio di Reggio Emilia

PRIMO TEMPO
Dopo una fase di studio le due formazioni rompono gli indugi ed a farsi pericolosa in attacco è  il Padova che già al 9° della prima frazione di gioco si fa viva dalle parti del portiere della Viterbese Bisogno con una conclusione di Vasic che viene respinta dal portiere della Viterbese.

L’attaccante della Viterbese Murilo pericoloso in attacco nella gara di Quarti di Finale di Coppa Italia di Padova persa di misura dai gialloblù

All’11° il Padova sblocca il risultato con Biasci che viene servito in area di rigore della Viterbese e, all’altezza del dischetto, con una precisa conclusione di piatto angolata batte il portiere della Viterbese Bisogno per il vantaggio dei biancorossi veneti padroni di casa.

Al 30° la Viterbese, dopo aver metabolizzato la rete dello svantaggio, si rende pericolosa con una conclusione di sinistro di Volpicelli che si perde a lato della porta difesa dall’estremo Vannucchi.

Al 34° ancora gialloblù in evidenza in attacco con una punizione molto invitante, dal limite dell’area di rigore dei veneti, conquistata da Simonelli, della battuta si incarica Foglia, la sua conclusione scavalca la barriera dei veneti ma non sorprende il portiere del Padova Vannucchi ben piazzato che fa suo il pallone in presa.

Al 44° del primo tempo brivido per la difesa dei gialloblù della Viterbese: in una mischia in area con un batti e ribatti Nicastro impegna in due occasioni consecutive il portiere della Viterbese Bisogno a due grandi interventi con relative respinte.

La prima frazione di gioco termina con il Padova in vantaggio per 1-0 grazie alla rete di Biasci, ma con la Viterbese mai doma e sempre in partita ed insidiosa quando si distende in avanti.

L’attaccante della Viterbese Volpicelli sempre pericoloso in attacco sia come punta, che come uomo assist al servizio dei suoi compagni di reparto

SECONDO TEMPO
Al 52° grande occasione per la Viterbese per pareggiare: dagli sviluppi di una punizione dalla trequarti, battuta dal solito Volpicelli, traversone messo in area di rigore del Padova dove il difensore della Viterbese Van Der Velden di testa spinza il pallone per servire il suo compagno di squadra D’Ambrosio che, da buona posizione e pochi metri, manda incredibilmente fuori divorandosi una rete praticamente fatta.

Al  58° grande azione di Murilo, attaccante della Viterbese, che si fa palla al piede 50 metri di campo con una conclusione in porta che sfiora il pallo.

La Viterbese non si arrende e tiene sulla corda la difesa del Padova che, comunque, regge l’urto resistendo agli attacchi dei gialloblù e riuscendo a portare in porto il passaggio del turno che vale la semifinale di Coppa Italia in cui incontrerà il Catanzaro, che ha eliminato l’Albinoleffe.

Domenica prossima impegno proibitivo sul campo della super capolista Reggiana per i gialloblù, che devono ora serrare le fila in vista del rush finale del girone d’andata che è molto impegnativo vista la forza e la caratura tecnica degli avversari che la Viterbese deve incontrare nelle prossime partite.  Che saranno decisive per il  cammino della formazione del presidente Marco Arturo Romano e di Mr. Francesco Punzi.