Regione Lazio istituisce premio regionale Willy Monteiro Duarte

Porrello (M5S LAZIO): “Valorizzare prevenzione ed contrasto a ogni forma di violenza”

NewTuscia – ROMA – Tutti ricordano purtroppo la tragedia di Willy Duarte Monteiro, il giovane che venne ucciso a Colleferro nel settembre 2020 in un brutale pestaggio per aver tentato di difendere un amico in difficoltà. Fu una tragedia che scosse un intero paese, attonito di fronte a tanta brutalità e per motivi tanto futili.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito a Willy la Medaglia d’oro al valore civile alla memoria e la Regione Lazio ha voluto onorare la memoria del giovane con un’ulteriore azione ed ha istituito il premio regionale “Willy Duarte Monteiro”.

E’ stato infatti emanato un avviso pubblico, con scadenza alle ore 17 del 13 gennaio 2022, destinato agli studenti iscritti alle scuole secondarie di secondo grado. I soggetti proponenti dovranno realizzare un progetto educativo sui temi oggetto dell’avviso sotto forma di eventi, dibattiti, laboratori didattici al fine di accrescere il grado di consapevolezza negli studenti, nei docenti e nei genitori riguardo alle manifestazione di aggressività e di violenza contro la dignità dell’essere umano, in modo da sviluppare un’adeguata modalità di intervento e di prevenzione e rafforzare le attività didattiche e di sensibilizzazione in tema di violenze di qualsiasi natura.

I temi sopra citati costituiscono una priorità sia per le Istituzioni, chiamate ad occuparsi della formazione, inclusione e valorizzazione dei giovani, sia per gli altri attori sociali che con il mondo giovanile entrano quotidianamente in contatto.

Spero che il concorso sia quanto mai partecipato affinchè tragedie come questa non si ripetano e affinchè il tema della violenza e dell’aggressività sia affrontato dai ragazzi, con il supporto della scuola, delle famiglie e delle istituzioni per aumentare il livello di consapevolezza delle future generazioni.

Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale.