M5s Tarquinia risponde a Mazzola: “Solita retorica”

NewTuscia – TARQUINIA – Che a Tarquinia ci siano “tifosi” dell’Enel lo sappiamo tutti, ed è giusto così, ognuno prende le sue posizioni prendendosi anche le relative responsabilità.

Mazzola, un ex sindaco ex PD ex presidente di provincia, si avventura in una replica sconfusionata, puntando il dito sugli amministratori di un’altra città, sapendo, da navigato politico quale è, che i gruppi politici dei territori nulla possono sulle scelte che si intraprendono da altre parti.

L’ambiente e la sua tutela non sono appannaggio di un gruppo politico, tant’è che non abbiamo mai messo il cappello in nulla, ma agevolato semmai i processi per migliorarlo, ed è un tema che porteremo avanti come primo punto dell’azione politica, non in prossimità delle elezioni, ma ogni giorno, sempre.

Lo sanno pure i sassi nel paese che lei sta lavorando per ricandidarsi alle prossime amministrative ed ha bisogno di una piccola luce attaccando l’unico, ripetiamo, l’unico gruppo politico che dal 2012 ad oggi si è sempre presentato con un’unica lista, competendo con squadroni di coalizioni “spacca famiglie” che hanno il solo ed unico scopo quello di portare a casa voti, non progetti e idee.

Tant’è che il giorno dopo terminate le tornate amministrative, coloro che prima vengono pregati per riempire le liste, sono subito dimenticati. Cinismo tipico di chi fa le cose nella vita pensando solo al risultato elettorale.

Le sonore sconfitte ci hanno sempre posto come primo gruppo politico del paese, coerente e coeso, e per questo ne siamo orgogliosi. La nostra credibilità sui temi ambientali non è negli slogan, ma negli esempi, quotidiani.

Pensiamo che l’attivismo politico, caro Mazzola, abbia una valore se fatto con le mani libere e nessun arricchimento personale; pensiamo che il bene di una comunità sia il benessere diffuso e non il clientelismo.

Sono anni che lavoriamo in totale autonomia, senza capibastone né diktat ideologici, e questa libertà ce la teniamo stretta.

Per noi le elezioni non sono il fine. I cittadini questo lo sanno e l’hanno capito bene.

A voi le vostre ammucchiate acchiappa voti, noi le nostre idee e progetti concreti per dare un futuro di benessere alla nostra città.