Vignanello non ci sta e ribatte a “Report” sulle nocciole: “Non escludiamo azioni legali”

NewTuscia .- VIGNANELLO – ‘L’ Amministrazione comunale di Vignanello ha appreso dai media, come tutti, del trailer della trasmissione Report, il cui intento probabilmente era quello di denunciare i pericoli della monocoltura e dell’uso eccessivo dei pesticidi. Ciò che invece abbiamo visto peró è una bellissima panoramica del nostro comune e il nome di Vignanello associato a: veleni, rivoli di fossi asciutti, atomizzatori che spruzzano sostanze ‘a go go’ e gente che entra nelle auto con maschere a gas; immagini forti ma assolutamente non connesse o riferibili al nostro comune.

Abbiamo tutti inoltre visto un presunto taglio dell’ultimo vigneto di Vignanello e… non è così…inoltre non sfugge l’enfasi sulle PAROLE pronunciate senza malizia da un nostro concittadino, citate in modo del tutto arbitrario e strumentale in questi giorni e che hanno sortito il solo effetto di mettere in ridicolo l’identitá stessa del nostro paese.

Un vero e proprio ‘mantra’ puntualmente ribattuto dalla stampa locale servito solo per confezionare titoli d’effetto.

Il nostro paese si chiama, puntualizziamo, ‘Vignanello’ per vocazione, storia e cultura; un’ identità epistemologica e antropologica che merita rispetto e che non può essere offerta al pubblico ludibrio per notizia. Inutile dire che’… ‘l modo ancor m’offende’.

Per rispetto a un evento in corso, dedicato al Vino e all’olio Novello (quando si dice il caso), abbiamo aspettato questa mattina per fare uscire il nostro primo comunicato, nel quale, per scelta, non entriamo ancora nel merito del problema oggetto della trasmissione… ma lo faremo statene certi!

Siamo profondamente indignati per il taglio che è stato dato fino ad ora a tutta la faccenda mediatica.

Non bastava la questione contro cui stiamo combattendo per essere stati individuati tra i comuni potenzialmente idonei a ospitare il Deposito Nucleare Nazionale…ora anche questa!!!

Vogliamo almeno credere che nel pezzo integrale in onda questa sera ci sia il giusto rispetto per l’agro e la ‘gens julianelli’. È nostra ferma intenzione vedere la trasmissione e capire come il nome del nostro Comune sarà messo in correlazione con tutta la questione. Il dovere di cronaca è sacrosanto in un paese liberò…tuttavia ricordiamo che … ‘Est modus in rebus…sunt certi denique fines, qous ultra citraque nequit consistere rectum’.

Non escludiamo azioni legali se fosse necessario perché adesso decisamente…basta!

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21