L’altre stelle, scambio di opere tra l’artista Mantegazza e gli alunni dell’I.C. Fantappié

Ad accogliere artista e studenti, il sindaco Arena e l’assessore De Carolis

NewTuscia – VITERBO – L’altre stelle, scambio di opere ieri mattina nel cortile di Palazzo dei Priori tra Marcello Mantegazza e gli alunni della 2ª E della scuola secondaria di primo grado Luigi Fantappié. Ad accogliere l’artista e gli studenti, accompagnati dal dirigente scolastico Valeria Monacelli insieme alla vice preside e alle insegnanti che hanno seguito da vicino l’interessante iniziativa didattico-artistica, il sindaco Giovanni Maria Arena e l’assessore alla cultura e al turismo Marco De Carolis. Marcello Mantegazza, autore del progetto d’arte L’altre stelle, dedicato ai versi della Divina Commedia, inaugurato lo scorso 8 novembre, ha fatto dono agli studenti di sue nove stampe autografate, con i versi danteschi. La classe, grazie alla guida e alla supervisione delle docenti di letteratura, storia ed educazione artistica, ha invece omaggiato l’artista con alcuni lavori, realizzati su carta dagli stessi alunni, riprendendo e richiamando i versi della Divina Commedia citati da Mantegazza nei manifesti da lui ideati e affissi per le vie della città.

“Dobbiamo essere fieri e onorati per l’attenzione che Dante Alighieri ha rivolto e dedicato alla nostra città – ha detto il sindaco Arena rivolgendosi direttamente agli studenti -. Ed è proprio nella sua opera più importante, la Divina Commedia, poema italiano più famoso nel mondo, che ci sono dei riferimenti alla città di Viterbo. Marcello Mantegazza ha scelto di celebrare Dante attraverso un bellissimo progetto d’arte che coinvolge la città. Anche voi, attraverso i lavori che avete realizzato per questa occasione, avete reso omaggio al sommo poeta”.

“L’altre stelle rientra a pieno titolo tra i progetti e le iniziative che hanno accompagnato questo anno di celebrazioni dedicate al settecentesimo anniversario dalla morte di Dante – ha aggiunto l’assessore De Carolis -. Un bellissimo progetto che riprende e richiama alcuni versi della Divina Commedia. Versi che siamo abituati a leggere sui libri, da qualche giorno li vediamo stampati su manifesti, girando per la nostra città. Davvero un bel messaggio quello racchiuso nell’incontro tra l’artista Mantegazza e gli alunni della scuola Fantappié. Un incontro intergenerazionale tra arte e cultura che sono certo sarà ricordato con piacere dai nostri giovani concittadini”.

“Ringrazio il sindaco Arena e l’assessore De Carolis per averci accolto all’interno del cortile di Palazzo dei Priori – ha detto il dirigente scolastico Monacelli – cornice storica ideale per ospitare un’importante iniziativa come quella che questa mattina ha visto protagonista la nostra scuola. Ringrazio inoltre Benedetta Lomoni presidente ETS Numero Zero e Serena Achilli, direttore artistico di Algoritmo Festival, per aver seguito e curato il progetto d’arte L’altre stelle. Un ringraziamento lo rivolgo all’artista Marcello Mantegazza, per averci fatto dono dei suoi bozzetti originali, opere che da oggi andranno ad abbellire i corridoi della scuola Fantappiè, con una sorta di mostra permanente. Le opere di Mantegazza hanno dato l’opportunità ai nostri ragazzi di riflettere sull’importanza della semantica delle parole. In un mondo comunicativo così complesso e ricco di stimoli, l’unione tra la poetica di Dante e la rivisitazione dell’artista ci ha fatto riscoprire il valore della ‘parola’”. Presente all’incontro anche l’assessore ai lavori pubblici Laura Allegrini.