Cultura e mondanità nel castello di Vignanello per la presentazione del libro su Ortensia Farnese

NewTuscia – VIGNANELLO – Il meraviglioso castello della famiglia Ruspoli a Vignanello ha fatto da sfondo sabato pomeriggio ad un affollato incontro all’insegna della cultura, della riscoperta della storia e della mondanità. Ospite di Claudia,Giada e Francesco Ruspoli, la casa editrice Intermedia Edizioni ha presentato il volume “Ortensia Farnese, la creazione di una dinastia tra Vignanello e Parrano” opera dei due storici e ricercatori Francesca Giurleo e Maurizio Grattarola.

Introdotti da uno dei padroni di casa, Francesco Ruspoli e dopo una breve introduzioni dell’editore Claudio Lattanzi il quale ha sottolineato il valore di un libro che costituisce la prima biografia di questo straordinario e controverso personaggio femminile, Giurleo e Grattarola hanno attratto l’attenzione del folto auditorio, ripercorrendo le vicende private e quelle dinastiche di una donna nei cui confronti è stata attuata per cinque secoli una vera e propria damnatio memoriae.

Dando corso alle diffamazioni che l’accompagnarono nel corso della sua avventurosa e travagliata esistenza, Ortensia Farnese è infatti passata alla storia come “La Lucrezia Borgia di Parrano” a causa della morte violenta dei sui tre mariti, per i quali fu sottoposta ad un processo da cui uscì tuttavia innocente. A condurre l’incontro con gli autori è stata Elisabetta Gnignera, studiosa di fama internazionale, considerata una delle massime esperte di storia del costume.  Spiegando i motivi di questo diffamatorio fraintendimento, Grattarola e Giurleo hanno descritto le incredibili vicende che videro protagonista Ortensia, la cui discendenza dalla potente famiglia Farnese le aveva conferito un carattere indomito, intrigante, attratto dal potere e fermamente capace di difendere il proprio feudo, non solo quello di Vignanello, ma anche il potente e prestigioso castello di Parrano.

Nutrito e molto qualificato il parterre presente all’incontro a cui ha fatto seguito un buffet offerto dalla famiglia Ruspoli. Erano presenti, tra gli altri, lo storico Carmine Iuozzo, Antonio Tempesta presidente delle Rievocazioni Storiche Lazio, il presidente di ArcheoTuscia Luciano Proietti, la principessa Natalie Pignatelli, lo storico militare Gian Carlo Boeri,

l’architetto Elisa Fochetti, il professor Giorgio Monari presidente del comitato scientifico del concorso musicologico “Francesco Maria Ruspoli”.

https://www.intermediaedizioni.it/home/1101-ortensia-farnese-la-creazione-di-una-dinastia-tra-vignanello-e-parrano.html

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21