Sfruttamento dei lavoratori, nove parti civili

Tribunale di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Processo fissato al 16 dicembre per l’ammissione delle prove. Le indagini risalenti a circa due anni fa avrebbero portato allo scoperto lavoratori stranieri in presunte condizioni prossime allo schiavismo, presso un impianto di distribuzione carburanti EWA che applicava prezzi altamente competitivi.

I titolari di origine campana della catena di distribuzione, sono stati chiamati a risponderne. Il personale in questione, 17 extracomunitari con permesso di soggiorno e un italiano, sembrerebbe essere stato assunto part time, ma in pratica costretto a lavorare fino a 12 ore al giorno per tre euro l’ora.

Solo in nove si sono costituiti parti civili, mentre sui i titolari, padre e figlio, sarebbero cadute l’interdizione di esercitare l’attività e la restrizione ai domiciliari.