Straordinaria partecipazione al convegno “L’incredibile bellezza della Tuscia” di Fratelli d’Italia

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

Grande partecipazione ed interesse all’ appuntamento “L’incredibile bellezza della Tuscia. Buone pratiche, destinazioni e modelli turistici” organizzato ieri da Fratelli d’Italia. Un importante momento di confronto finalizzato a promuovere e valorizzare il nostro territorio con una serie di interventi autorevoli di esponenti politici, delle realtà produttive e di amministratori.

Ad introdurre i lavori, moderati dal  responsabile provinciale del Dipartimento Turismo, Emanuela Stella, il coordinatore provinciale FdI Massimo Giampieri.

A seguire, l’ intervento del vice sindaco di Viterbo,   Laura Allegrini che ha evidenziato la realtà del turismo culturale “che ora sta diventando   realtà con l’ attenzione puntata alla qualità.

“Viterbo vuole essere di nuovo capofila di una provincia straordinaria e può puntare su molteplici attrattori, a partire dalle splendide terme,  ha evidenziato  l’assessore al Turismo al Comune di Viterbo, Marco De Carolis. Concetto ribadito dall’ assessore allo Sviluppo Economico Alessia Mancini che  ha sottolineato il lavoro su  “ Viterbo città delle terme, del cinema, della ceramica e del Natale.”

Il responsabile nazionale Dipartimento Turismo, Gianluca Caramanna, ha affermato che “la scelta di Fratelli d’Italia di incidere sui territori credendo sul turismo è stata vincente. Questa zona ha goduto di un’ottima politica perché siamo stati capaci di avere una visione di cosa è il turismo e di dove stava andando.

Sandro Pappalardo, consigliere ENIT- Agenzia nazionale del turismo ha sottolineato che:  ” La Tuscia ha perso molto meno in termini turistici nell’anno della pandemia rispetto alla Capitale.”

A seguire sono stati presentati alcuni tra gli esempi più virtuosi dei modelli turistici adottati nella Tuscia per la promozione del territorio:  Soriano nel Cimino e Civita di Bagnoregio, di cui hanno parlato i sindaci Roberto Camilli e Luca Profili in videocollegamento, Tuscania – presentata dall’assessore al turismo Stefania Nicolosi – e Civita Castellana, descritta dal primo cittadino Luca Giampieri che ha parlato della necessità  di “fare rete con tutti gli altri borghi del Lazio”.

Alcuni imprenditori hanno descritto l’ opera di promozione del territorio attraverso le loro esperienze: Michele Belli, titolare delle Terre degli Alpaca di Tarquinia, Giovanni Bettini, del Parco dei Mostri di Bomarzo, il noto Dj viterbese Daniele Quatrini,  con il suo progetto “Reazione Sonora” e Gianpaolo Serone, di Archeoares.

In chiusura il deputato Mauro Rotelli che ha evidenziato il significato centrale dell’incontro. “Non limitiamoci a sognare o immaginare quello che fino a ora pensavamo che il nostro territorio non potesse raggiungere. La Tuscia non funziona con i normali cicli del turismo nazionale e fondamentali sono risorse come quella dell’aeroporto civile, su cui puntare per intensificare i flussi turistici, o delle aree camper nelle città.

Per crescere è indispensabile puntare su un’azione sinergica ben organizzata”.

Dipartimento Turismo FdI