Ecosantagata, domani l’esordio casalingo

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Dopo la bella vittoria per 3-2 in rimonta di sabato scorso a Spoleto, l’Ecosantagata Civita Castellana si prepara al suo esordio stagionale tra le mura del Palasmargiassi. Domani pomeriggio alle 17 arrivano i toscani dell’Imballplast Arno di Castelfranco di Sotto, per la seconda giornata del campionato di serie B maschile girone F.

Un appuntamento molto atteso, anche perché per la prima volta dopo quasi 2 anni la partita sarà aperta al pubblico. Sulle tribune del Palasmargiassi si rivedranno le bandiere rossoblù e i tamburi accompagneranno le azioni dei beniamini di casa, alla ricerca della seconda vittoria su due.

Dal canto suo, l’Arno ha vinto nettamente la gara inaugurale contro il Prato ed è un avversario tra i più temibili di tutto il girone. L’aiuto del pubblico, quindi, sarà molto importante per spuntarla in quella che si preannuncia come una vera battaglia.

A presentare la sfida è il capitano dell’Ecosantagata, Pierlorenzo Buzzelli. “L’Arno – dice – era una squadra molto forte già l’anno scorso, quando la loro stagione fu compromessa dai contagi di Covid, e adesso si sono ulteriormente rinforzati. È sicuramente una delle favorite per la vittoria del girone, insieme al Grosseto, il Foligno, il San Giustino e noi”.

Nonostante quello di domani si possa considerare uno scontro diretto, Buzzelli parla del livello tecnico di tutto il girone e invita a non sottovalutare nessuna partita. “Secondo me il nostro raggruppamento è il più forte di tutta la serie B – spiega -. Le cinque squadre che ho detto prima potrebbero giocare in serie A3 già oggi, ma in tutto il girone non c’è una sola squadra che si possa ritenere nettamente inferiore alle altre: non ci saranno partite facili quest’anno. Di sicuro il pubblico al palazzetto avrà di che divertirsi”.

Un passo alla volta, quindi. Intanto c’è da pensare a tirare fuori un risultato positivo dalla sfida con l’Arno. Secondo il capitano la chiave per vincere sarà “saper soffrire e non disunirsi. Se riusciremo a tenere botta quando loro premeranno sull’acceleratore, allora poi potremo uscire fuori alla distanza, di carattere”.

Ecosantagata Civita Castellana