Semi di Pace ha partecipato “ai mille passi”

NewTuscia – TARQUINIA – Il Presidente di Semi di Pace, Luca Bondi, assieme a un gruppo di volontari della Associazione, ha aderito alla Giornata di Memoria promossa dalla Associazione  “Ricordiamo insieme”  svoltasi mercoledì 13 ottobre scorso a Roma.

L’intenso programma della manifestazione ha visto insieme la partecipazione di Ebrei e Cristiani che da sotto l’obelisco di San Pietro, hanno offerto una serie di testimonianze, che ci hanno riportato al grande rastrellamento di ebrei romani del 16 ottobre 1943. Da qui tutti i partecipanti si sono poi diretti, percorrendo “i mille passi” verso Palazzo Salviati. Ogni passo equivale a un nome. Quelli che separano Piazza San Pietro dall’ex Collegio Militare sono all’incirca mille. Un numero che si avvicina a quello relativo alle 1022 vittime della retata nazista di quel tragico ottobre 1943 che in quell’edificio furono raccolte prima della loro deportazione nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau

Nel centenario dalla nascita, uno speciale ricordo è stato dedicato a Settimia Spizzichino. L’unica donna sopravvissuta alla razzia del 16 ottobre dalla quale ritornarono a Roma solo 16 persone.

A prendere la parola tra gli altri, Rivka Spizzichino, Federica e Tobia Wallbrecher e Lello Dell’Ariccia in rappresentanza di Ricordiamo Insieme e Progetto Memoria; Lia Tagliacozzo, figlia di Nando e nipote di Arnaldo; Ettore Terracina, nipote di Piero Testimone della Shoah; l’assessore comunitario alla Memoria Massimo Finzi; l’ammiraglio Giacinto Ottaviani, presidente del Centro Alti Studi per la Difesa; il cardinale Walter Kasper, presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani; Vittorio Trani, cappellano del carcere giudiziario di Regina Coeli. Ad essere letto anche un messaggio della presidente UCEI Noemi Di Segni con la quale il nostro Presidente Luca Bondi si è intrattenuto in un fraterno e cordiale colloquio.

Nel cortile dell’ex collegio suggestiva è stata la lettura dei nomi “dei mai più tornati” ma altrettanto significativa la sosta davanti al carcere Regina Coeli per ricordare gli altri ebrei arrestati in un braccio dello stesso carcere prima della loro definitiva deportazione.

“Oggi 16 ottobre 2021, ricorrenza del 78esimo anno del rastrellamento nella città di Roma – ha dichiarato Luca Bondi – dal memoriale della shoah di Tarquinia, Semi di Pace si unisce alle tante voci dei fratelli e sorelle ebree per  gridare: mai più!!! Il dovere della memoria è la responsabilità che ogni lucida coscienza deve assumersi per contribuire a sviluppare cammini di dialogo, di pace, di rispetto reciproco. “

Facciamo nostre le parole di Settimia Spizzichino: “Io della mia vita voglio ricordare tutto, anche quella terribile esperienza che si chiama Auschwitz. Per questo, credo, sono tornata: per raccontare”.

Per questo motivo a Tarquinia, presso la Cittadella di Semi di Pace, è visitabile, su prenotazione a segreteria@semidipace.org, il Parco della Pace dove il Memoriale del Migrante e il Memoria della Shoah si incontrano e ci parlano.

Semi di Pace