Calcio, il punto sulla 4 giornata di Serie D

di F. S.

NewTuscia – VITERBO – Mantiene la vetta del girone l’ Arezzo (10 punti) che sbanca Rieti (4) 3-1 e si prenota come la candidata principale a vincere il campionato. Sulla gara poco da dire i primi 20’ scivolano via senza particolari emozioni, poi al  23’ Sicurella porta avanti gli amaranto Bravo a sfruttare un contropiede orchestrato dalla coppia Stambelli- Muzzi con Sicurella che all’ altezza dell’ area di rigore finalizza. Dopo di che gli amaranto- celesti cominciano a rendersi pericolosi ed e, costantemente nella meta campo toscana. La ripresa parte subito con il pareggio del Rieti con Marcheggiani su rigore Per un tocco di mano di Lomasto che viene ammonito. L’ Arezzo cerca di nuovo di portarsi avanti e dopo qualche occasione non concretizzata al minuto 61’ Nuovo vantaggio toscano con Marchetti che sugli sviluppi di un corner calciato da Stambelli è lesto a colpire di testa, un minuto dopo ancora toscani pericolosi con Mancino che tira, Narduzzo non è perfetto ma la palla si stampa sul palo.

Al minuto 82’ occasione per il Rieti ma Colombo e’ provvidenziale prima su tiro ravvicinato di Marcheggiani, e poi sulla ribattutta di Marchi, ma al minuto 89, arriva il tris di Stambelli bravo su una ripartenza ad infilare Narduzzo di sinistro, la gara in prtatica termina qua’. Ok il San Donato Tavernelle (9) vittorioso 2-1 in trasferta contro lo Sporting Trestina  (4), in rete Russo per gli ospiti al 37’ Bravo a capitalizzare un cross di Alessio, al 52’ Esoussi trova il pareggio con una bella spaccata. Nuovo vantaggio ospite con Marzierli che al minuto 94’ sfrutta un cross di Regoli, e con un colpo di testa batte il portiere locale e regala i tre punti a mister Paolo Indiani. Ok il Follonica Gavorano (9) che travolge 3-0 il Foligno in rete Giustarini che lanciato in contropiede trafigge Maraolo al minuti 11’, due minuti dopo raddoppia Coccia su azione d’ angolo, mentre al 70, arrivava il trsi di Rosati. Cannara (4) Pianese (8) termina 0-0.

Bel pareggio 2-2 tra Montespaccato (8) e Sangiovannese (2). Succede tutto nel primo tempo vantaggio capitolino con Zucchelli al minuto 10’, pareggio un minuto dopo con Bogagnini bravo di sinistro a calciare, al 33’ vrataggio toscano con un colpo di testa di Belluni, pareggio al 40’ con Asini, nella ripresa i toscani controllano il risultato e portano a casa un buon punto. Cascina (3)- Scandicci (7) termina 0-0. Male la Flaminia (1) che in casa cede l’ intera posta in palio al Poggibonsi (7). Al minuto 7’ giallorossi in vantaggio su rigore con Riccobono che batte Della Pinna, al 17’ Sciamanna si rende pericoloso con una bella girata al volo, ma la palla va fuori. Al minuto 22’ pareggio rossoblu con Sarritzu è bravo a girarein rete un traversone di Staffa, ma il pareggio per i civitonici dura poco perché al minuto 26’ perché Mazzoli pennella una punizione dalla tre quarti  che trafigge Della Pinna (rete veramente molto bella, capolavoro balistico).

Reazione locale con Paun al 36, che dopo una mischia riesce a tirare ma Paciti blocca, al 38’ contropiede di Sarritzu per Sirbu che tira alto sopra la traversa. Nella ripresa sostituzione per gli uomini di Rambaudi, al minuto 32’ della ripresa viene espulso Lazzarini per i civitonici per un fallo di reazione su Bellini, al minuto 87, la Flaminia chiede invano un calcio di rigore per un presunto fallo di mano in area di rigore toscana. Da segnalare poi un pericoloso contropiede toscano con Nicoloso ma Della Pinna evita la capitolazione. Nei minuti finali la Flaminia cerca il pareggio schiaccia gli avversari nella propria meta’ campo ma il risultato non cambia, e la compagine di Rambaudi finisce ko. Unipomezia (1) Triferno Lerchi (6) finisce 0-1  in rete Ruggeri di testa alla fine del primo tempo, locali ancora secco di vittorie. Lornano Badesse (5) Pro Livorno (4) finisce 1-0 con sigillo di Masini al 38’ del secondo tempo.