Rapina alle poste di Canino, Riccardo Modesti ai domiciliari

Tribunale di Viterbo

NewTuscia – CANINO – Ai domiciliari da ieri con braccialetto Riccardo Carloni Modesti, l’esecutore materiale della rapina all’ufficio postale di Canino messa a segno il 28 novembre 2020 da tre complici, Daniele Casertano, Domenico Palermo e Christian Lanari e pianificata dal direttore della filiale Massimiliano Ciocia.

Quando Modesti fu fermato in auto senza le scarpe assieme ai due pali, si giustificò dicendo di averle buttate dopo aver pestato delle deiezioni canine, ma la modesta statura che corrispondeva a quella descritta dai testimoni oltre alla possibilità che potesse essersi disfatto delle scarpe insieme al resto del travestimento, ha portato i militari ad approfondire la questione.

L’imputato 25enne fece irruzione da solo nell’ufficio postale travestito da corriere all’ora di pranzo, minacciando i presenti con un’arma per farsi consegnare il bottino e fuggendo a bordo di una Punto rossa su cui lo attendevano due pali per fuggire alla volta di Montalto di Castro: nei loro piani c’era un pranzo a base di pesce.

Il 21 ottobre sarà processato con gli altri davanti al giudice Giacomo Autizi con il rito abbreviato.