La chiesa di Santa Maria delle Grazie a Chia restaurata con i fondi di Ancos Confartigianato

NewTuscia – CHIA – Un altro restauro di prestigio grazie ai fondi del 5×1000 messi a disposizione da Ancos Confartigianato. Lunedì pomeriggio a Chia, frazione di Soriano nel Cimino, sì è tenuta la cerimonia per l’inaugurazione del restauro degli affreschi della chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Presenti alla cerimonia il segretario nazionale ANCOS e sindaco di Soriano nel Cimino Fabio Menicacci, il presidente di Confartigianato Viterbo e Confartigianato Lazio Michael Del Moro, il presidente regionale ANAP Luigi Nicolamme e i membri del comitato locale di Confartigianato Soriano Daniele Lampa e Agnese Monacelli. Sono altresì intervenuti alla cerimonia monsignor Enzo Celesti, parroco di Soriano nel Cimino e Chia, il vicesindaco Roberto Camilli e il restauratore Emanuele Joppolo, autore dei pregevoli lavori di recupero artistico degli affreschi.

Menicacci ha evidenziato come quello che sembrava un sogno irrealizzabile, il restauro degli affreschi appunto, sia stato possibile grazie all’impegno della nostra associazione e ha inoltre preannunciato un nuovo stanziamento da parte di ANCOS per il recupero di ulteriori affreschi all’interno della chiesa di Chia, per i quali è stato già ottenuto anche il nulla osta da parte della competente Soprintendenza.

Il presidente Del Moro ha invece rimarcato l’importanza del ruolo sociale che svolge ANCOS Confartigianato sui territori, perché proprio gli artigiani da sempre hanno svolto un ruolo da collante tra mondo del lavoro e le esigenze delle comunità.

Anche il vicesindaco Roberto Camilli ha ringraziato Ancos per questo importante intervento di recupero nella frazione, che fa seguito ai lavori di restauro, sempre a cura di Confartigianato, dell’affresco presso la Torre Civica di Soriano nel Cimino, inaugurato lo scorso maggio.