Presentato il libro “LIBROAMICO UNA VITA DI CARTA” di Maiucci Simona

NewTuscia – VITERBO – Ieri pomeriggio presso la Sala feste e meeting House party a Viterbo l’autrice Maiucci Simona ha presentato il suo libro “LIBROAMICO UNA VITA DI CARTA”.

Con lei erano presenti l’illustratrice Tiziana Barbaranelli e la scrittrice Roberta Mezzabarba nel ruolo di presentatrice.

La sala si è pian piano riempita di un pubblico curioso: insegnanti, genitori e bambini festosi che hanno con i loro disegni rallegrato il pomeriggio.

L’autrice, che ha anche recentemente ricevuto il premio speciale “Parole a km zero” al Premio Letterario Internazionale Città di Viterbo-Tuscia Libris, ha illustrato i temi che affronta il suo libro, destinato ad un pubblico di bambini e ragazzi tra i 7 e i 12 anni, ma anche a chi semplicemente abbia voglia di emozionarsi con una favola che si dipana in undici capitoli illustrati con altrettante tavole davvero suggestive.

Il libro affronta con delicatezza anche temi complessi come la dislessia e l’iperattività, cercando di svelare ai giovani nuovi punti di vista attraverso il potente canale della favola che evoca, svela e tutto permette. Particolare attenzione è stata rivolta alla grafica del libro, pensando anche alle esigenze dei lettori con dislessia, realizzandolo  con criteri accessibili per facilitare la lettura.

Tra i temi trattati sono stati sottolineati quello del cambiamento che travolge il protagonista della storia, personaggio di carta che assumerà varie forme, passando dalla paura, alla scoperta, alla voglia di mettersi in gioco e quello espresso in quarta di copertina “ fece una cosa molto saggia, che solo i migliori sanno fare, chiese l’aiuto di qualcuno!”.

“Il tema” ha commentato l’autrice “mi è molto caro, i migliori non sono quelli che vincono sempre, gli infallibili, coloro che non hanno difetti, bensì tutti quelli che fanno le cose come possono, e quando incontrano delle difficoltà, si sentono sereni nel chiedere aiuto e vanno oltre l’ostacolo”. Un bel messaggio per i giovani. Non ci resta che leggerlo!