Alla pediatria di Belcolle una nuova stanza riservata alle mamme dei piccoli ricoverati alla terapia intensiva neonatale

NewTuscia – VITERBO – Da alcuni giorni, presso la Terapia intensiva neonatale di Belcolle, è entrata in funzione una nuova stanza esclusivamente dedicata alle mamme dei piccoli ricoverati, in modo da offrire loro un luogo riservato e protetto, dove potersi trattenere per continuare ad allattare al seno i loro figli.

L’allestimento della stanza è stato reso possibile grazie alla partecipazione attiva dell’associazione Aiutiamo i bambini di Belcolle, da anni vicina al reparto neonatale viterbese e, in generale, all’unità operativa di Pediatria, diretta da Giorgio Bracaglia.

In tempi di pandemia – spiega Bracaglia – le giuste regole sul distanziamento, nonché la necessità di avere posti letto a disposizione e aree grigie in attesa delle risposte dei tamponi, avevano reso indispensabile l’individuazione di una stanza da destinare, in caso di necessità, alle neo-mamme con i piccoli ricoverati in Terapia intensiva neonatale. La Asl di Viterbo non ha però inteso sottrarsi a questo impegno, accogliendo favorevolmente la proverbiale disponibilità dell’Associazione Aiutiamo i bambini di Belcolle a farsi carico del rinnovo del look di un locale precedentemente utilizzato per altre finalità. Il risultato è stato quello di trasformare una necessità in una opportunità, facendo sì che non ci fosse alcun rischio di contagio per le mamme e per i pazienti in età pediatrica, senza però incidere ulteriormente sui pesanti disagi che questa pandemia ha causato alle famiglie intere. Un grazie particolare da parte del team di Pediatria e Neonatologia a questa associazione che non lesina il suo sostegno in ogni occasione le venga solamente prospettato un bisogno”.