Rifiuti e polemiche: risponde la candidata sindaco di Vetralla Tosini

NewTuscia – VETRALLA – “In merito ad alcuni articoli che stanno uscendo sugli organi di stampa in questi giorni, rilanciati e strumentalizzati ad arte, preciso che i fatti a cui si fa riferimento riguardano un filone della medesima vicenda giudiziaria che mi coinvolge. È chiaro, per chi ha letto tali articoli, che il focus è posto sul funzionamento di un impianto.

Quando si parla di rifiuti è facile che si possano aprire procedimenti penali, e per questo è opportuno ricordare che in situazioni analoghe finora le indagini hanno portato, nei miei confronti, a tre archiviazioni, una sentenza di non luogo a procedere emessa dal GUP e una recente assoluzione perché il fatto non sussiste. Quando l’esito non fa più sensazione, nessuno più ne parla, ma è giusto rappresentarlo in questa sede. La vicenda specifica riguarda la richiesta di sequestro di un impianto avanzata da un PM della Procura di Roma che è stata respinta dal GIP e poi dal tribunale del riesame. Il ricorso è stato accolto dalla Corte di Cassazione, che ricordiamo non si esprime sul merito delle vicenda ma solo sull’interpretazione normativa e ricordo che riguarda esclusivamente l’esercizio di un impianto.

Ripeto ancora una volta che sono assolutamente serena per il mio operato e attendo con fiducia le decisioni della magistratura, consapevole di non aver commesso alcun illecito: l’Italia per fortuna è ancora uno Stato di diritto e mi darà la possibilità di dimostrare la mia innocenza nei modi e nelle sedi previste dalla legge.

Diversa è invece la valutazione che faccio sulla campagna – che non si può certo chiamare elettorale – che alcuni miei avversari stanno facendo. Non vedo alcun commento sul programma, sulle proposte, sugli impegni ma solo un rilanciare notizie di questo tipo e ciò mi genera sfiducia in chi non punta sul proprio lavoro ma sul denigrare gli avversari”.

Lo dichiara Flaminia Tosini, candidata sindaco per Vetralla Futura.
LISTA CIVICA VETRALLA FUTURA