Fabio Notazio su turismo e cultura a Montefiascone

NewTuscia – MONTEFIASCONE – Alcune proposte per turismo e cultura a Montefiascone. Inaugureremo mostre di pregio che possano attrarre visitatori – coinvolgendo anche Vittorio Sgarbi che, con la sua incredibile esperienza e visione, potrà aiutarci a fare cose altrimenti impensabili per Montefiascone -. Lavoreremo per creare un museo del vino e per potenziare la visibilità dei musei esistenti, mettendoli in rete con Sutri e Bolsena, per un biglietto unico e per iniziative incrociate. Non è il più il tempo dei feudi, di un triste medioevo dell’intelligenza. L’unico medioevo che vogliamo vivere è quello che ha reso grande Montefiascone.

Abbiamo idee per nuovi festival e  per un premio cittadino. Istituiremo un ufficio comunicazione che svilupperà in maniera professionale e continuativa una comunicazione promozionale della città che possa arrivare in tutta Italia. Oltre la provincia. Creeremo una segnaletica turistica adeguata e una mappatura dei monumenti cittadini, da rendere disponibile ai turisti con un app, in formato cartaceo e sul sito del Comune. La Fiera del vino, mantenendo la sua identità, diventerà il Festival del vino (sulla strada di Vinitaly), oltre la sagra di paese, valorizzando, così, e con un pubblico ben più ampio della Tuscia il lavoro dei produttori locali. Lavoreremo per chiudere l’accordo, da me avviato, che porterà i croceristi di Civitavecchia in città. E, ancora, faremo vanto del decoro urbano e studieremo come decongestionare il traffico, specie verso il centro.

Tutto questo non è chiacchiera elettorale, ma un contenitore pieno. E lo vedrete. Queste sono alcune proposte che ritengo fondamentali solo per pensare di avviare Montefiascone al mondo, a un futuro che la riporti al posto che merita nella storia, con il vostro aiuto. Ma non sono le uniche. Se non abbiamo coraggio, poi non dobbiamo lamentarci. L’idea è semplice: andare oltre il turismo occasionale, per costruire un turismo continuativo e nazionale, che rappresenti il mio motto: la Bellezza di Montefiascone diventa ricchezza, per le casse del Comune e per le anime dei suoi abitanti. Il turismo va costruito, così come la mentalità per gestirlo. Turismo non è una parola magica o una dimostrazione di stile priva di contenuto, da pronunciare per affermare se stessi magari in campagna elettorale. È tutto inutile se prima non si lavora su se stessi. Se prima non si matura una visione e una organizzazione. Ci vuole tempo. Io stesso sono maturato, nel tempo, sulla base di esperienze politiche, quando fui assessore, professionali e culturali, come la preziosa amicizia con Vittorio Sgarbi, e ora sono pronto. Nel frattempo, ci godiamo il nervosismo di chi per affermarsi ha necessità di attaccare l’altro o di ricorrere alle solite canzonette elettorali prive di passione. Questo ci testimonia che siamo sulla buona strada e siamo ancor più sereni. Costoro sappiano che non ci sogniamo neanche lontanamente di legittimarli. Andiamo avanti per la nostra strada. Sono a disposizione dei cittadini anche sulla mia pagina facebook “Fabio Notazio” per qualsiasi idea o suggerimento.

Fabio Notazio
Candidato per la lista “Insieme con Danti sindaco” alle elezioni amministrative di Montefiascone 2021