Battisti: “Le gelate dell’inverno disastrose per campi e redditi”

NewTuscia – CORCHIANO – In questi giorni nei campi manca il raccolto, manca il reddito, manca il frutto del duro lavoro di un anno eppure i contadini non imprecano la Terra. Anzi, continuano a curarla con maggiore attenzione e dedizione.

Questo significa anche essere “custodi del Creato”. Amare anche quando lo sguardo desolato, preoccupato e triste del contadino e della sua famiglia scruta i filari dei suoi alberi vuoti, senza quel frutto che rappresenta l’unico reddito e l’unica certezza. In questi giorni ho potuto condividere le loro preoccupazioni e soprattutto i loro sguardi. Ho potuto anche apprezzare il loro coraggio e la loro capacità di accettare le avversità della natura. Posso testimoniare la loro tenacia e il loro coraggio che da sempre attraversa quei campi e quelle terre. Le istituzioni devono apprendere la lezione e porre tutte le attenzioni e le risorse economiche possibili per sostenere i lavoratori e le loro famiglie in questo delicato momento. È in questi momenti difficili che si dimostra la reale alleanza con i custodi della Terra. È in queste situazioni che si dimostra la nostra sensibilità verso il Creato e verso coloro che se ne prendono cura.

Bengasi Battisti Consigliere Comunale