Homo Faber: passeggiata spettacolo dal Convento dei Frati Eremiti della Palanzana al centro storico di Viterbo.

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo:

Domenica 5 Settembre
Partenza ore 17,00
Appuntamento all’i
ngresso del Convento dei Frati Eremiti della Palanzana, situato alla fine di Strada della Palanzana.

Le Associazioni “Eremo Teatro Celleno” e “Ammappalitalia” in collaborazione con l’Associazione “Teverina in Vita” propongono la II Edizione di “Homo Faber”.

Homo Faber” è un’iniziativa patrocinata da: Comune di Celleno, Borgo Fantasma di Celleno®, Comune di Viterbo Assessorato alla Cultura, Comune di Tarquinia Assessorato alla Cultura e CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Viterbo e Civitavecchia. 

Direzione Artistica Ilaria Passeri.

Homo Faber” è un evento itinerante: passeggiate spettacolo su strade bianche e su differenti itinerari in cui lo spettatore, condotto da Marco Saverio Loperfido, Guida Ambientale Escursionistica, vivrà la bellezza della natura e dei Borghi della Tuscia. 

Durante il percorso il camminatore vivrà in una dimensione del passato attraverso lo spettacolo teatrale-musicale “Homo Faber” dedicato all’artista rinascimentale Benvenuto Cellini. 

Con Paco Milea, Antonella Santarsieri, Fabrizio Verzini

Drammaturgia Marco Saverio Loperfido
Musica Fabrizio Verzini
Costumi Giuseppe Viti
Regia Ilaria Passeri

Una visione del passato che non si limita a rievocarne le atmosfere ma consente di vivere la vita di un tempo conducendoci infine al presente, attraverso la possibilità di partecipare al laboratorio di realizzazione del taccuino del pellegrino con “Antica Legatoria Viali”, sabato 11 Settembre, ore 18,00/20,00.

Domenica 5 Settembre da Viterbo, ore 17,00, appuntamento all’ingresso del Convento dei Frati Eremiti della Palanzana, situato alla fine di Strada della Palanzana.

Questa la precisa geolocalizzazione del punto di ritrovo: https://goo.gl/maps/U6YPnDj7UjnHUhtCA.

È possibile parcheggiare le macchine lungo tutta la Strada della Palanzana facendo attenzione a lasciare libero il passaggio, in quanto la strada è molto stretta. È possibile parcheggiare anche prima del Convento, per esempio al bivio con Strada Respoglio e fare qualche centinaio di metri a piedi. Lì la strada è più ampia.

Dal punto di incontro ci inoltreremo a valle del Monte la Palanzana, nel bosco, per poi svoltare a destra al congiungimento con il Fosso Luparo, di cui costeggeremo le acque e le rilevanze storiche, archeologiche e naturalistiche, di particolare suggestione. Entreremo in Viterbo da Porta San Marco, costeggiando dall’interno le mura, passando per piazza della Crocetta e arrivando in piazza Dante, un percorso poco conosciuto e ricco di fascino.

Alla fine dello spettacolo ogni partecipante dovrà organizzarsi autonomamente per il ritorno alle automobili (dal centro di Viterbo al Convento, facendo Via Genova, Via Belluno e Strada della Palanzana calcolare un’ora circa).

Lunghezza dell’escursione: 5,5 km

Difficoltà: escursionistica

Dislivello: 130 metri a salire e 267 a scendere

Portare almeno un litro di acqua a persona, scarpe da trekking e pantaloni lunghi

Homo Faber” unisce teatro, trekking e artigianato evidenziando il legame organico tra territorio, saperi e arte, vissute come testimonianza attiva di un possibile nuovo e antico approccio alla vita e alle relazioni.

  • Per info e prenotazione obbligatoria alla passeggiata-spettacolo
    Marco Saverio Loperfido +39 339/ 6914141
    Paco Milea +39 338/ 3186679
    Ilaria Passeri +39 328/ 8264142

E-mail eremoteatrocelleno@gmail.com

Facebook e Instagram Homofaber Celleno

  • Per info e prenotazione laboratorio “Antica Legatoria Viali” 0761/ 342694