Covid, Baldini (Ci): “Sbagliato annullare fiere tradizionali”

(ANSA) – ROMA, 30 AGO – “Troppe fiere che si svolgono annualmente e che rappresentano tradizione e identita’ locali vengono annullate dai Comuni per motivi definiti sanitari”.


Lo afferma Maria Teresa BALDINI, deputata di Coraggio Italia.

“Il problema – aggiunge – nasce dalla disparita’ di trattamento con i mercati settimanali, che vengono regolarmente svolti cercando di far rispettare le regole di prevenzione anti Covid, mentre le fiere che in genere commemorano la tradizione culturale e religiosa del luogo spesso non vengono permesse. Questo problema si presenta in tanti luoghi come ad esempio a Forte dei Marmi, dove la tradizionale fiera patronale non e’ stata autorizzata dall’attuale amministrazione locale. Una fiera conosciuta in tutta Italia e’ molto ambita da tanti ambulanti che non possono permettersi di avere un banco vendita al prestigioso ‘mercato del forte'”.

Per BALDINI “Che differenza c’e’ con il mercato settimanale in termini di sicurezza sanitaria che oltretutto si svolge su una superficie delimitata e’ ristretta? Basta rispettare le regole ministeriali sulla prevenzione. Quante famiglie che aspettano di anno in anno quel giorno cosi’ importante per la loro economia non hanno potuto lavorare? Occorre chiarezza in questo settore per evitare che in un momento cosi’ complesso per il commercio certe categorie vengono colpite senza motivazioni oggettive e soprattutto con decisioni che non hanno niente di scientifico”. (ANSA).