Il Vescovo di Civita Castellana incontra tutti i docenti di religione e gli aspiranti a supplenze

DIOCESI DI CIVITA CASTELLANA

Martedì 31 agosto – ore 9.00

presso l’Auditorium Mons. Doebbing a Nepi

NewTuscia – NEPI – Il Vescovo incontrerà tutti i docenti di religione e gli aspiranti a supplenze in occasione dell’apertura dell’anno scolastico 2021-2022, con il seguente programma:

ore   9.00         Comunicazioni del Direttore Prof. Erasmo Di Giuseppe, immissioni in ruolo e supplenze.

ore   9.30         Introduzione e saluto del Vescovo diocesano Mons. Romano Rossi.

ore 10.00          Relazione del Prof. Antonino Scarelli su: “La Divina Commedia tra scienza e fede”.

ore 11-11.15     Pausa.

ore 11.15-12     Autorizzazione del concorso e ultimi aggiornamenti, normative Covid e questioni varie, anche in riposta a quesiti dei docenti.

___________________________

Come ogni docente, l’Insegnante di Religione (IdR) è oggi, più che mai, una figura centrale nella scuola. Egli, in quanto referente per gli studenti e i genitori, è in grado di realizzare un rapporto interpersonale a tutto vantaggio del suo ruolo di educatore. In ambito scolastico l’educazione religiosa è affidata all‘insegnante di religione, mentre in altre sedi si ricorre a figure più consone ai fini dell’iniziazione cristiana quali il catechista, l’animatore giovanile, il pastoralista.
Pertanto la scuola, in quanto istituzione della società civile, presenta la religione come oggetto di analisi e conoscenza culturale con metodi e strumenti analoghi a quelli delle altre discipline, senza per questo dover ignorare o alterare le peculiari esigenze epistemologiche della materia, così come sono state evidenziate fino ad oggi dalle scienze sia teologiche che non teologiche.

Con il Concilio Ecumenico Vaticano II si è intensificato tra i fedeli – laici e religiosi – un vivo interesse per lo studio della Teologia e di altre scienze sacre, per arricchire con esse la propria vita cristiana, essere capaci di dare ragione della propria fede (cf. 1 Pt 3, 15), esercitare fruttuosamente l’apostolato loro proprio e poter collaborare con i ministri sacri nella loro specifica missione (cf. can. 229 §§ 1-2). Nel periodo post-conciliare, mentre le Facoltà ecclesiastiche, che già vantavano una lunga tradizione, si sono conformate alle disposizioni della Costituzione Apostolica Sapientia christiana (1979), ha assunto una crescente importanza nella Chiesa la necessità di curare un’adeguata formazione dei fedeli laici, con modalità specifiche.

L’ISSR “Alberto Trocchi”, una ricchezza e un’opportunità da valorizzare

Profilo Accademico

Triennio per il Baccalaureato in Scienze Religiose. Il Baccalaureato in Scienze Religiose corrisponde alla Laurea in Scienze Religiose, per una formazione teologica di base.

Biennio per la Laurea Magistrale in Scienze Religiose. Il grado accademico di Licenza in Scienze Religiose o Laurea Magistrale in Scienze Religiose, costituisce titolo per l’insegnamento della Religione Cattolica nelle Scuole di ogni ordine e grado, ai sensi della Nuova Intesa CEI-MIUR del 28 giugno 2012. 

Profilo pastorale. L’ISSR “Alberto Trocchi” della diocesi di Civita Castellana, si configura come ente accademico finalizzato alla formazione teologica di religiosi e laici per una loro più cosciente e attiva partecipazione ai compiti di evangelizzazione. A tale scopo, propone lo studio con metodo scientifico della dottrina cattolica, alla luce della divina Rivelazione, con l’ausilio delle scienze filosofiche, delle scienze umane e delle scienze delle religioni, e offrire un livello base di formazione teologica che possa servire alla personale maturazione cristiana in dialogo con la società e la cultura contemporanea. La sua offerta formativa, si rivolge a coloro che intendono assumere incarichi ecclesiali e a coloro che aspirano all’insegnamento della Religione Cattolica.

L’Istituto Superiore è stato eretto dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica con Decreto del 6 ottobre 2007 (Prot. N. 130/2007), è collegato accademicamente alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense e la sua Sede è presso il Seminario Vescovile di Nepi.  “A proposito di formazione permanente e approfondita dei nostri collaboratori, vorrei invitarvi a considerare attentamente l’apporto che può e deve pervenire alle parrocchie dall’Istituto Superiore di Scienze Religiose (ISSR). Accanto alla preparazione dei futuri insegnanti di religione, l’ISSR è lo strumento privilegiato per la formazione dei laici all’apostolato e ai vari servizi ecclesiali. In piena sintonia con il Vescovo e al servizio diretto delle parrocchie, l’ISSR è un’opportunità di qualificazione e di aggiornamento che forse dovremmo maggiormente valorizzare” (Romano Rossi, Vescovo).

Don Giancarlo Palazzi

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21