Lavoro: Baldini, urge regolamentare attività subacquee

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

(ANSA) – “Oggi un altro operatore subacqueo ha perso la vita in un impianto di itticoltura a Piombino. Non era li’ per caso, stava svolgendo il suo lavoro. Un lavoro che non ha una chiara e univoca regolamentazione e sul quale ho già presentato da tempo in Parlamento una proposta di legge. A

tteso che ogni Capitaneria di porto emana ordinanze a proprio piacimento, spesso in discordanze con altre, e senza tener conto della norma Uni 11366, unico strumento di Buona Pratica a livello nazionale, abbiamo la necessita’ di dare alle attività subacquee professionali una cornice normativa che tuteli i lavoratori e la loro sicurezza. Episodi del genere non devono più accadere”. Così in una nota la deputata di Coraggio Italia, Maria Teresa Baldini, in merito all’incidente avvenuto in un impianto di itticoltura a Piombino nel quale ha perso la vita l’Operatore tecnico subacqueo Giorgio Chiovano.