Cerveteri. De Angelis-Orsomando: “Amministrazione Pascucci, a noi sembra un grande bluff”

NewTuscia – CERVETERI – Abbiamo atteso alcuni giorni, proprio per vedere dove si voleva arrivare, prima di criticare l’incapacità di questa amministrazione “egocentrica”.

Difatti, mentre i cittadini di Cerenova e Campo di Mare vivono momenti di “siccità” con acqua a singhiozzo tanto da non potersi neppure lavare, disservizi vari, rifiuti sparsi quà e là, musica “ad alto volume (sembra oltre gli 80-90 db in barba a chi si alza presto e ad eventuali danni agli animali e specie protette), falò in deroga ma anche abusivi, bar “container” di discutibile impatto ambientale, rotonde lillipuziane, parcheggi a pagamento autorizzati e affidati chissà come di cui non è dato sapere se su aree private e/o pubbliche e tanto altro ancora ecco arrivare l’ennesima “pascucciata”. Lo scorso 16 agosto il Sindaco Pascucci, a quanto sembra, durante un evidente assembramento e balli senza mascherina al concerto del cantante Manu Chao è salito sul palco e invece di interrompere all’istante il concerto, a tutela della salute pubblica e nel rispetto delle norme cosa ha fatto? Si è limitato a invitare il pubblico, con il consueto colpo di teatro, al rispetto delle regole e di chi è morto per il Covid ammonendo di tornare al proprio posto entro tre minuti altrimenti avrebbe sospeso il concerto. Peccato però che il concerto è proseguito, come anche gli assembramenti e i citati comportamenti, eccetto alcuni momenti, tanto da richiedere un ulteriore intervento di una conduttrice. Ma come non doveva sospenderlo dopo 3 minuti ?.

Ci sentiamo di dire che ci è sembrata tanto un’ipocrita comparsata politica, come quella di qualche giorno prima, visto che proprio lo stesso Sindaco si è scapicollato di far sapere alla stampa che non stava “bleffando” per poi, addirittura, alzare il tiro su reti televisive nazionali con interventi dal vago sapore “pubblicitario” del suo nobile gesto. Strano però che, secondo noi, non stesse “bleffando” visto che, sia Lui che la sua Assessora, sapevano bene che un concerto di quel livello avrebbe portato gente tesa all’euforia del ballo e, quindi, tendente a creare ressa sotto il palco, con gli avvenuti e non consentiti “assembramenti”, ed è per questo che avrebbe dovuto prevenire, vista la grande pericolosità, e agire realmente sospendendo la manifestazione oppure avrebbe dovuto immediatamente far intervenire la “decantata” sicurezza e le forze dell’ordine. Vedendo poi quanto sta spendendo tra strutture, “cachet” artisti, sicurezza e quant’altro trascurando, a quanto sembra, le reali problematiche ed esigenze dei cittadini qualche dubbio e domanda ci viene spontanea. Sindaco Pascucci, siamo proprio sicuri che la gestione della sicurezza, pagata così profumatamente dai cittadini, era adeguata per quel concerto ?. Siete sicuri che il gestore della sicurezza abbia fatto il proprio dovere?.  È cosciente quando afferma, che in centinaia di concerti non avete avuto neppure un contagio? Chi ci dice che in occasione di quell’assembramento del 16 agosto non si sia infettato nessuno? Ci dice chi e con quale atto si stanno gestendo i costosi parcheggi polverosi e carenti di segnaletica stradale? Sono terreni privati o pubblici?. Siete sicuri che, sotto l’aspetto fiscale, la gestione onerosa del parcheggio o dei parcheggi è regolare?.  Vede caro Sindaco, sarebbe bene che su quella “sdraio di cemento” che Lei definisce Lungomare, si dia un contegno diverso, rispettando soprattutto alcuni abitanti della zona che sono “obbligati”, loro malgrado, a subire i vostri rumori molesti sia prima che dopo l’orario consentito, non riuscendo neppure a vivere dignitosamente e siccome di “Eco”, nel tuo festival, c’è solo la parola, faresti il tuo dovere portando l’acqua e togliendo la monnezza a tutti i cittadini di Campo di Mare e Cerenova.

         ALDO DE ANGELIS                         SALVATORE ORSOMANDO                          

 Consigliere Comune di Cerveteri           Consigliere Comune di Cerveteri

C. Gruppo Trasparenza e Legalità                         C. Gruppo F.I.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21