Si costituisce a Bassano in Teverina il nuovo comitato festeggiamenti per le celebrazioni dei Santi Fidenzio e Terenzio

 Il sindaco Romoli: “Ringrazio i concittadini che hanno deciso di farsi carico dell’organizzazione, sarà l’edizione della ripartenza”

NewTuscia – BASSANO IN TEVERINA – Si è costituito il 17 agosto a Bassano in Teverina il nuovo Comitato Festeggiamenti Santissimi Fidenzio e Terenzio, che si occuperà dell’organizzazione delle celebrazioni in onore dei santi patroni del paese, la cui ricorrenza ricade nei giorni 27 e 28 settembre.

Il Comitato è composto dal presidente Ettore Bernardini, il vicepresidente Daniele Venditti, il cassiere Maurizio Scardaone, il vicecassiere Michele Tonnicchi e i consiglieri Silvia Cappetta, Luigi Cappetta, Gianluca Deci, Luana Dionisi, Michela Fanti, Danilo Libriani, Rossella Mancinelli, Barbara Marzoli, Federico Marzoli, Simona Natalizi, Giovanni Nicolamme, Isabella Rosati, Natale Ruzzi, Andrea Simoncini, Serena Tomassi e Luigi Tonnicchi.

Si tratta di un gruppo coeso che condivide una forte passione per gli usi e costumi di Bassano in Teverina, che nelle festività per i santi patroni trovano la loro massima espressione. La devozione della popolazione locale per i santi Fidenzio e Terenzio vanta una storia secolare che ogni anno si rinnova. Il 27 e il 28 settembre sono infatti giorni molto sentiti dalla comunità bassanese, dove tradizioni religiose e civili si fondono in un’atmosfera di gioia e condivisione.

La costituzione del Comitato festeggiamenti per l’edizione 2021 si carica quest’anno anche di un altro grande valore simbolico, quello della ripartenza. Nel 2020 non è stato infatti possibile organizzare la festa a causa della grave situazione pandemica, che proprio a fine settembre era tornata a far sentire la sua voce. Poter tornare al lavoro per le celebrazioni dei santi patroni è dunque di fondamentale importanza per tutti i bassanesi, con la speranza che il Covid-19 diventi presto una parentesi da lasciare definitivamente alle spalle.

“Desidero ringraziare di cuore a nome di tutta la comunità locale i coraggiosi concittadini che hanno deciso volontariamente di farsi carico di organizzare i prossimi festeggiamenti patronali – ha commentato il sindaco di Bassano in Teverina Alessandro Romoli -. Noi bassanesi abbiamo molto sofferto lo scorso anno, quando non è stato possibile festeggiare i Santi Fidenzio e Terenzio come siamo soliti fare. Sono sicuro che quella di quest’anno sarà l’edizione della ripartenza e non dubito che la popolazione garantirà un valido supporto al Comitato per l’organizzazione dei festeggiamenti”.

“Come amministrazione comunale stiamo lavorando a un gemellaggio con il comune di Massa Martana, in provincia di Perugia – ha continuato Romoli -. È lì infatti che secondo la tradizione è avvenuto il martirio dei Santi Fidenzio e Terenzio. Le loro reliquie sono state poi riesumate nel 1629 dal cardinale Boncompagni e traslate a Bassano. I due paesi sono dunque uniti da un profondo legame storico-religioso che va preservato”.

Comune di Bassano in Teverina