Chiuso locale a Civitavecchia, lite tra due avventori e il buttafuori

NewTuscia – CIVITAVECCHIA – Locale di Civitavecchia chiuso per 15 giorni in base al provvedimento del questore di Roma, che in seguito alla proposta presentata dal commissariato di zona dopo i fatti accaduti nella notte tra il 15 e il 16 agosto e dell’istruttoria avviata dalla divisione polizia amministrativa e sociale, ha disposto anche la sospensione della licenza per due settimane.

In quel locale, in passato già teatro d’intervento per disturbo alla quiete pubblica ad opera di ragazzi che scatenavano liti e risse, la notte di Ferragosto sono avvenute due liti tra due avventori e una persone posta all’ingresso come addetto alla sicurezza. Il buttafuori avrebbe, nel corso del diverbio, aggredito e colpito ripetutamente uno dei due avventori.

Nel corso dell’emergenza Covid poi, i controlli effettuati dalle forze dell’ordine, hanno portato alla luce inottemperanze alle normative sulla sicurezza, come la somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito e anche a persone non sedute ai tavoli, applicando, in due diverse occasioni, la sanzione accessoria della chiusura dell’attività per 5 giorni prevista dall’articolo 4, comma 4 della legge numero 35 del 2020.