Arci Viterbo attacca Profili sul termine ‘zecche’: “Modo di esprimersi disgustoso”

NewTuscia – BAGNOREGIO – A conclusione del rave (o Free Party) a Valentano il sindaco di Bagnoregio, Luca Profili, ha scritto su Facebook: «La festa è finita, le zecche se ne vanno» (il corsivo è nostro). Vogliamo sottolineare che troviamo questo modo di esprimersi disgustoso e, venendo da chi dovrebbe rappresentare le istituzioni della Repubblica, del tutto intollerabile e inaccettabile; non c’è nessun bisogno di fare riferimento alle pagine più tragiche della storia europea per capire che paragonare persone a insetti è contrario alla dignità umana e ai principi su cui si basa una società democratica, principi che, retoricamente, si dice di rispettare.

Quanto accaduto al rave e intorno a questo dovrà, prima o poi, essere affrontato perché lascia aperte una serie di questioni come quella ambientale e della qualità dell’informazione che, invece di informare, ha alzato i toni in modo esasperato alla ricerca del peggior sensazionalismo; all’interno di questa spirale purtroppo sono entrati anche alcuni rappresentanti delle istituzioni con dichiarazioni fuori misura fino ad arrivare alle zecche del sindaco Profili.

Arci Viterbo

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21