I partecipanti lasciano il rave, l’area è stata liberata

NewTuscia – VALENTANO – “Non si sono registrate finora particolari criticità inerenti all’ordine e alla sicurezza pubblica: l’area in cui sie è svolto il rave party è sostanzialmente libera, rimangono pochi veicoli di cui sono stati abbandonati e gli altri non marcianti saranno fatti sgomberare con l’aiuto di un carro attrezzi”. Lo fa sapere la questura di Viterbo, che nel monitorare la situazione, grazie ai membri delle forze dell’ordine posti a presidio dei varchi, è riuscita ad identificare i partecipanti. Almeno quelli che non hanno preso vie traverse, perchè il deflusso era iniziato già nel corso della notte.

All’alba, dopo l’entrata degli agenti nel campo che hanno identificato ed invitato ad andare via gli circa 250 irriducibili con circa 100 mezzi, sono iniziati i primi sequestri. A farne le spese un furgone con rimorchio contenente materiale acustico e gruppi elettrogeni, appartenenti a due olandesi e un un mezzo pesante contenente materiale acustico di due italiani, fermato dopo aver tentato di forzare il posto di controllo a uno dei varchi di uscita.

Nel corso della mattina poi, sono state identificate oltre 2mila persone e più di 700 mezzi; grazie al contributo della polizia stradale e al controllo delle strade adiacenti al sito dell’evento è stato possibile un tempestivo intervento in località Campi di Bisenzio, sulle rive del lago di Bolsena, “dove si erano radunati un centinaio tra camper e autovetture con a bordo oltre 300 persone che sono state allontanate”. Sono verificate anche autostrade e strade a lunga percorrenza alla ricerca di eventuali transiti di autoveicoli provenienti dalla festa.