Giampieri-Grancini (FdI): “Dopo lo sgombero del rave ci si impegni per i risarcimenti”

 

NewTuscia – VITERBO – Finalmente, dopo cinque giorni, due morti, diversi ricoverati e danni ambientali incalcolabili, stamattina le forze dell’ordine sono intervenute per far sgomberare l’area del lago di Mezzano dove,  dal 14 agosto,  era in corso un mega rave abusivo con migliaia di partecipanti provenienti da tutta Europa.

Un vero e proprio sfregio alla natura ma anche  alle attività economiche che da anni lavorano faticosamente in quei territori, vandalizzati da un’ondata incontenibile di persone.

Si è consumato uno scempio di immense proporzioni in una zona incontaminata, ricca di bellezze naturali ed archeologiche che ora dovrà essere completamente bonificata.

Dopo lo sdegno è arrivato il momento della conta dei danni:  è urgente predisporre dei risarcimenti per tutte le attività economiche che hanno subito un pregiudizio da questa iniziativa e prevedere degli stanziamenti per la bonifica dell’intera area.

Massimo Giampieri coordinatore provinciale Fratelli d’Italia
Gianluca Grancini capogruppo provinciale Fratelli d’Italia