L’Inferno sbarca a Civitella D’Agliano

NewTuscia – CIVITELLA D’AGLIANO – Domenica 8 agosto ore 21,30, nello splendido scenario della Torre dei Monaldeschi a Civitella D’Agliano, fa tappa “Dante all’Inferno andata e ritorno” del Teatro Null. E veniamo all’Inferno, primo regno attraversato dal poeta e dal fido Virgilio, che è concepito da Dante come un grosso imbuto a forma di pozzo scosceso creatosi, secondo la tradizione, dall’angelo caduto Lucifero che, precipitando sulla Terra e conficcandovisi al centro, avrebbe generato la voragine. Nell’Inferno di Gianni Abbate ci sono una serie di accattivanti invenzioni, spaziando anche su più livelli che ci riconducono al nostro tempo.

“La nostra narrazione dell’Inferno è inconsueta.” – Dice Gianni Abbate – “In sintesi ecco la storia: Dante avrebbe voluto andarsene in vacanza al mare, ma Virgilio insiste per volerlo portare…all’Inferno. Un posto bellissimo, con le fiamme come nei concerti rock, dice la sua guida,  dove si va sempre in discesa, come sugli acquascivoli del Parco acquatico a Riccione…e va bene allora andiamo. Quando però Dante si ritrova circondato da lamenti, urla e fiamme che neanche a un concerto della rock band Metallica, capisce di aver sbagliato ad accettare.

E’ un approccio inedito per scoprire o rispolverare tutto quello che si dovrebbe sapere sul capolavoro dantesco, canto dopo canto, con scoppiettanti trovate e tanto umorismo”. Prendono parte allo spettacolo Gianni Abbate e Ennio Cuccuni, effetti speciali, musiche e regia Gianni Abbate. Ricordiamo l’obbligo del Green pass, info: 3471103270 – iportidellateverina.it