Il Festival internazionale TolfArte omaggia Rino Gaetano

Tra i protagonisti di domenica la storica band Ciao Rino

NewTuscia – TOLFA – Dopo una spettacolare inaugurazione a 20 metri di altezza con la compagnia aerea Elementz, ha preso ufficialmente il via la 17° edizione del Festival Internazionale TolfArte che da anni inonda la creativa città di Tolfa (Rm) ospitando centinaia di artisti tra arte acrobatica e circense, musica, teatro, mostre di arte visiva, incontri letterari, Forest therapy e l’amatissima selezione di artigianato artistico.

Il programma della giornata conclusiva di domenica 8 agosto è fitto di appuntamenti dalla mattina fino a tarda notte. In evidenza, un importante omaggio che il Festival TolfArte vuole fare al grande cantautore Rino Gaetano, di cui nel 2021 ricorrono quarant’anni dalla scomparsa, avvenuta per un tragico indicente. Un artista rivoluzionario, fuori da qualsiasi etichetta, che con le sue canzoni ha messo in discussione il sistema della politica italiana e dello show business. Brani e testi molto forti per l’epoca, che in alcuni casi furono addirittura censurati.
Ad omaggiarlo sul palco, una storica band che per prima in Italia ha riscoperto i brani più belli e significativi di Rino Gaetano: i Ciao Rino. Sarà uno spettacolo musicale unico e coinvolgente, una vera e propria festa che ripercorre le tappe della breve ma intensa esperienza artistica di questo personaggio ormai entrato nel mito, attraverso la rivisitazione di tutto il suo repertorio. Ingresso con prenotazione obbligatoria su Ticketino al link: https://www.ticketino.com/it/Event/TolfArte/143986.

Altra grande protagonista della domenica di TolfArte, la cantautrice e attrice Valentina De Giovanni con il concerto-spettacolo del suo duo “Lustrascarpe” formato con Gabriele Elliott Parrini: alle 22.30, al Polo Culturale di Tolfa, porterà il pubblico indietro nel tempo sulle note di Pier Paolo Pasolini, Luigi Tenco, Garinei e Giovannini e soprattutto Gabriella Ferri, raccontando di una Roma che non c’è più. Ingresso su prenotazione al link https://www.ticketino.com/it/Event/TolfArte/143986. Alle 21,45 la precede il concerto del trio Karakoy formato da Giulia Tripoti, Claudio Merico e Giovanni Squillacioti: un affascinante viaggio alle porte del Bosforo, luogo che da sempre fu crocevia di differenti popoli, con musiche popolari curde, turche, greche e bulgare, che si fondono in un unico percorso artistico, dove esprimere non solo la cultura dei popoli, ma anche se stessi.

Nel nuovo Salotto letterario di TolfArte allestito in piazza Bartoli, ospite di Gino Saladini sarà Anthony Caruana con il suo romanzo ”Contorni opachi”, che alle 19 presenterà dialogando con lo stesso Saladini tra musica e parole. L’ingresso è su prenotazione ai contatti apstolfarte@gmail.com – tel. 328.3168698.

Sempre apprezzata anche la sezione dell’Arte Visiva aperta al pubblico dalle ore 18, nei due palazzi storici del Centro Storico. Palazzo Buttaoni ospita la tradizionale collettiva di fotografia e pittura: protagonisti l’artista minimale italo-tedesco Flavio Apel, l’artista multidisciplinare Stefania Camilleri, il fotografo ritrattista Alessio Mingiardi, i pittori Daniel Airi, Melita Olmeda e Kevin Superichi. Alle 18.30 prenderanno il via i “Ritratti musicali” di Daniele Romeo e alle 21.30 lo spettacolo di Buz “L’uomo uccello”: uomo orchestra, clown, musico, fantasista, estroso percussionista, abile interprete, ricercatore ed estrapolatore dei suoni dei quattro elementi che segue brani con frasi ritmiche scandite da vari suoni d’animali. Le sue performance sono teatralmente caratterizzate da fantastici personaggi come Mercurio il messaggero, Buz l’uomo uccello, Sciaman il vecchio cantastorie, Babush l’insetto gigante, Daudà il clochard musico. Un cantante che lavora sulle molteplici possibilità vocofoniche per evocare presenze ancestrali, umane, animali.

Nel caratteristico Palazzo dell’Orologio, gli spettatori potranno esplorare la personale dell’artista Marco Murri, le opere scultoree di Gilberto Piermarocchi e, alle 22.30 la performance dedicata a Dante Alighieri dell’attrice Daniela Barra, con la partecipazione di Silvia Layla.
Ingresso su prenotazione al link https://www.ticketino.com/it/Event/TolfArte/143986.

Tra le new entry di questa 17a edizione, le attività sperimentali a contatto con la natura del territorio. Domenica alle 10 sarà la volta di “A piedi nudi nel parco”, una esperienza di barefooting al Parco della Pace con attività per bambini, che porterà gli spettatori – grandi e piccoli – a riscoprire il valore della natura attraverso esperienze innovative e a stabilire un nuovo contatto con luoghi. Un appuntamento curato dagli psicoterapeuti esperti di Forest Therapy Barbara Loffari e Giorgio Conti.

Per l’intero Festival, vige l’obbligo di esibizione del Green Pass: per questo 2021, una edizione all’insegna della sicurezza e di un impegno speciale da parte dell’Associazione di Promozione Sociale TolfArte in stretta collaborazione con il Comune di Tolfa, con il sostegno della Regione Lazio e con la direzione artistica di Claudio Coticoni (Scuderie MArteLive), per portare avanti con continuità un evento storico nel pieno rispetto di tutte le normative di sicurezza dettate dall’emergenza sanitaria, anche grazie alla sinergia con Protezione Civile, Croce Rossa Italiana e con le forze dell’ordine.

Preziosi il contributo del main sponsor ENEL e dello sponsor SICOI, il sostegno della Fondazione CARICIV – Cassa di Risparmio di Civitavecchia, Città Slow, Etruria Meridionale, più la collaborazione con Scuderie MArteLive e Arte Altra.

Il Festival            
La rivoluzionaria manifestazione è nata nel 2005 come incontro tra la tradizione artigianale e artistica locale, l’arte di strada e l’arte contemporanea e sperimentale. Attraverso un successo sempre crescente, TolfArte ha mantenuto le sue peculiarità confermando ogni anno decine di migliaia di presenze. Unico nel suo genere, il Festival è punto di riferimento per gli eventi del settore: negli anni ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui “Miglior Festival emergente d’Italia” dalla Rete dei Festival (2011), il Patrocinio Ufficiale di EXPO MILANO 2015, il riconoscimento di “Best practice” da parte del network mondiale Cittaslow International (2015) e quello di “Buona pratica in ambito culturale” della Regione Lazio (2016).

È gemellato con il Kulturisten festival di Nesodden (Norvegia) e si caratterizza per la grande partecipazione della cittadinanza, sia nell’accoglienza degli artisti e del pubblico, sia nella gestione degli spazi pubblici e condivisi. Il grande impatto che l’evento ha da ben 17 anni sul territorio, ha ispirato una delibera comunale che definisce ufficialmente Tolfa “Amica dell’Arte di strada” liberalizzando l’Arte di strada su tutto il territorio, in controtendenza con le restrizioni presenti in molti altri comuni. Già dall’arrivo a Tolfa è possibile vedere sul cartello di Benvenuto il logo che fa riferimento alla delibera e che permette ad ogni artista di esibirsi in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo della città.

Link
www.tolfarte.it
Prenotazione obbligatoria su Ticketino https://www.ticketino.com/it/Event/TolfArte/143986

Videostory: https://youtu.be/JoXcdYxvU-o – https://fb.watch/v/1fXo6M1vz/

Facebook: https://www.facebook.com/TolfArte
Instagram: https://www.instagram.com/tolfarte