Civita Castellana ricorda Marcinelle

NewTuscia –  CIVITA CASTELLANA – Civita Castellana ricorda Marcinelle, una delle più grandi tragedie minerarie di tutti i tempi, emblema delle morti sul lavoro. L’8 agosto 1956 nella miniera di carbone “Bois du Cazier” di Marcinelle, in Belgio, un incendio – scoppiato nei cunicoli dell’impianto di estrazione e causato dalla combustione d’olio ad alta pressione innescata da una scintilla elettrica – uccise 262 persone, di cui 136 operai italiani.

L’8 agosto, proprio in ricordo del disastro di Marcinelle, si celebra la giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo, istituita con direttiva del presidente del Consiglio dei Ministri del 1° dicembre 2001 per ricordare tutti i cittadini italiani caduti sul lavoro. Per celebrare questa ricorrenza il Vicesindaco Matteo Massaini con delega alle attività produttive, l’8 agosto depositerà un cuscino di fiori presso il monumento al ceramista di via Mazzini insieme ad una delegazione di consiglieri comunali di maggioranza.