Le ricerche degli italiani in rete a cavallo delle ondate di Covid: i dati settore per settore

NewTuscia – Dopo la pandemia il mondo è cambiato e come spesso avviene, le ricerche online sono una fotografia abbastanza indicativa della realtà. Le keywords, in particolare, sui principali motori di ricerca. Esse hanno evidenziato un indispensabile bisogno di libertà, una irrefrenabile voglia di ripartire e tornare alla normalità che d’altronde, con l’accelerazione della campagna vaccinale, si avvicina sempre più.

L’Italia riparte ma intanto è cambiato qualcosa. Sul web come vanno le ricerche? La risposta viene da un articolo pubblicato sul blog di Giochidislots. L’arrivo dell’estate significa libertà, si diceva, per cui post pandemia i siti di agenzie di viaggio hanno preso il sopravvento (+40%). Subito dopo spiagge e isole (+33%), barche (+18%), sport (+29%) ma anche hotel&accomodations (+18%). Meno restrizioni, dunque, più viaggi. Ma soprattutto avventure: qualcuno adora oziare in spiaggia godendosi il riposo ma c’è anche chi azzarda e preferisce il brivido dell’ignoto. Anche da questo le ricerche sono molto indicative: boom per camper (+97%), ciclismo (+63%), bici ed accessori (+27%), trekking e camping (+59%). Spazio anche a laghi e fiumi (+25%), motociclette (+26%), Skate (+37%) e tanto altro.

Non manca ovviamente l’intrattenimento, ben rappresentato dal mondo del gambling online, una certezza nel periodo della pandemia. Tuttavia il segno è negativo, seppur in diminuzione. Anche nel mondo del gioco si intravedono i primi benefici delle zone bianche e delle riaperture su territorio: le keywords registrano così più interesse. Per la maggiore quella “gioco d’azzardo) “gambling”, “lotterie e jackpot”. Anche se con moderazione cresce l’interesse generale verso il calcio, ad oggi al +40%, complice l’avventura dell’Italia di Mancini ad Euro2020. Ciò significa anche maggior interesse per le scommesse e il betting in generale. Gli eventi sportivi, infatti, sono i grandi protagonisti dell’estate 2021. L’andamento delle ricerche, sempre inerenti il gambling, non intaccano un altro settore, quello dei casinò online italiani, la cui crescita continua senza sosta.

Altri settori come l’automobilistica e l’elettronica vivono invece fasi alterne: i siti automotive sono in calo del -14%, assieme alle vendite d’auto. Disinteresse anche per le assicurazioni e la manutenzione. L’elettronica registra valori analoghi in Computers& Electronics (-13%) Gaming (-14%) Consumer electronics (-18%), Hardware (-3%) e software (-4%).
Non è stata intaccata dalla pandemia la tematica, sempre più importante, relativa alla sicurezza informatica, in crescita del +7%. Dati che necessiteranno di ulteriori aggiornamenti quando le riaperture saranno completate. Una fotografia, insomma, nemmeno troppo permanente e destinata a mutare.