Viterbo chiama Beirut. Giornate di solidarietà al Murialdo per il progetto “MurialdoinMission de Vie Beirut”

NewTuscia – VITERBO – Musica in primo piano, divertimento, buon cibo e tombolata finale per la raccolta fondi volta a garantire un reale sostentamento alle famiglie; ai bambini e particolarmente ai neonati.

Il progetto, voluto e presentato da Denise De Rosa per “Ogni goccia è vita”, adotta 30 neonati di Beirut/Libano: commovente, è stata la  telefonata in diretta con una famiglia di Beirut dove sono state evidenziate le reali difficoltà che il Libano sta attraversando a partire dalla moneta locale svalutata del 90%.

Un grido, un SOS, per salvare bambini sotto i tre anni che non hanno latte e sono costretti a bere l’acqua del riso cotto per sostenersi.

Il gruppo dei Missionari del Murialdo, in primis Don Angelo Bissoni, hanno accolto subito l’iniziativa aprendo un fondo solidale presso la Parrocchia S  Leonardo al Murialdo.

Lo spettacolo musicale, organizzato da Francesco Contestabile, ha visto la partecipazione e l’esibizione di cantanti locali che, seppur sconosciuti al grande pubblico, si sono dimostrati nelle loro performance veri ARTISTI. A partire da Only Sara (cantautrice), Mirko Andreoli, Luca Tallevi, Umberto Indelicato, Anna Gattulli,Clementina Loria, Francesca Urbani, Fabbrizio Sansonetti, Vincenzo Assicurato e Giulio Nicoletti, presentati dalla bravissima Diana Fraccaro che si è esibita anche canoramente con Francesco Contestabile con l’inno che ha accompagnato la Nazionale di calcio, hanno allietato il pubblico presente. La serata si è conclusa poi con il concerto della “Zucchero Tribute Band e con Mammo Rappo ospite a sorpresa.

Un grazie sincero da parte degli organizzatori ai sostenitori che non hanno fatto mancare il loro supporto all’iniziativa: Audio Time, l’Autofficina Andrea Bellachiama, l’Ottica Molini, noleggi movimento terra Mitti, l’impresa F.lli Koci, la concessionaria auto DP Garage, la Palestra tennia Lux, all’Euro Tractor e al soccorso stradale Conteatabile che, sensibilmente, hanno contribuito per la riuscita dell’evento. Un ringraziamento particolare anche alla titolare del Salone “Tirabaci” l’arte del capello riccio che nell’ambito della manifestazione ha offerto una straordinaria sfilata di moda capelli.