I carabinieri identificano gli autori di una aggressione nel centro storico di Rieti

NewTuscia – RIETI – La sera del 12 luglio, nel centro storico di Rieti si era verificata un’aggressione ai danni di un uomo. L’episodio era nato per futili motivi, forse per alcune frasi “colorite e fuori luogo” proferite all’interno di un esercizio pubblico. Sta di fatto che due persone, di sesso maschile, a sentire le prime testimonianze di altri avventori, avevano aggredito un uomo malmenandolo e ferendolo seriamente prima di darsi alla fuga, tant’è che il malcapitato è dovuto ricorrere alle cure del Pronto Soccorso del De Lellis, ove gli sono stati prognosticati ben 25 giorni di cure salvo complicazioni.

I Carabinieri della Stazione di Rieti, allertati nell’immediatezza del fatto, si sono dapprima recati sul posto per raccogliere testimonianze sull’accaduto e poi presso il nosocomio per le dichiarazioni del malcapitato.

Dalla descrizione fatta dall’aggredito e dalle testimonianze raccolte da altre persone presenti, i Carabinieri nel giro di 15 giorni, sono risusciti ad identificarli: P.A. e B.M., trentenni residenti nel capoluogo reatino. I due, segnalati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Rieti, dovranno rispondere di lesioni personali aggravate.