Al via “Le Notti di BCsicilia” 2021. 50 iniziative per conoscere e valorizzare il territorio

NewTuscia – PALERMO – Visite guidate, Musica, Conversazioni, Proiezioni, Letture, Teatro, Mostre, Presentazioni di libri. 50 iniziative estive per conoscere e valorizzare il territorio: sono “Le Notti di BCsicilia” targate 2021. Si parte mercoledì 28 Luglio 2021 sulle Madonie, nella medievale Gratteri, per mettersi “Sulle tracce del Sacro Graal” e dopo quaranta giorni, e 41 paesi coinvolti, si conclude venerdì 3 settembre a Barcellona Pozzo di Gotto con l’iniziativa in ricordo Carlo Alberto Dalla Chiesa. Una lunga serie di eventi originali e caratteristici che si terranno tutti al calar della sera.

Tantissime le visite guidate al patrimonio artistico dei paesi siciliani. A Carini  si andrà alla scoperta degli antichi mulini, e quelle strade d’acque verranno ripercorsi anche a Racalmuto. A Catania, insieme con la FIAB, invece è prevista una passeggiata in bicicletta al chiaro di luna alla scoperta delle statue della città etnea. A Villagrazia di Carini una passeggiata tra torri, bagli e ville nobiliari, mentre a Palermo una visita guidata alla Chiesa di  Falsomiele con la sua ricerca di rinascere nel sacro. A Torretta si va a conoscenza delle Masserie del territorio, mentre a Palazzolo Acreide una passeggiata “Dalla Casa dei Giurati alla Giudecca… passando per Cassandra”. A Collesano si va alla scoperta dello opere dello  Zoppo di Gangi, mentre a Messina è prevista un visita guidata alla Biblioteca regionale universitaria Giacomo Longo. A Termini Imerese si ripercorre il viaggio di Jean Houël del 1776, attraverso la rivisitazione dei luoghi e racconti del grande pittore francese. A Gela si va a conoscere gli antichi quartieri, mentre Ciminna si visiteranno i Tesori della Biblioteca cappuccinorum e il Set del Gattopardo. A Catania una visita guidata alla scoperta della città antica, mentre a Montelepre si conoscerà la Chiesa Madre e il mistero della tela di Sant’Andrea. A Gangi verrà proposto un aperitivo con l’Arte, tra Borremans e altro, e la visita al laboratorio della Traart Restauri e alla Chiesa Madre. A Cefalù si va alla scoperta della città bizantina, mentre ad Acireale si conoscerà la parte meno nota del paese barocco, ed infine una visita guidata a Palermo alla Biblioteca “Mons. Cataldo Naro” della Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia.

Previste anche diverse presentazioni di libri. A Riesi il volume di Giuseppe Veneziano “Mash-Up”, a Ficarra “Fra_tt_ali” di Antonella Ballacchino e la “La Tigre di Noto” di Simona Lo Iacono, a Campofelice di Roccella “Dietro ogni nuvola c’è sempre il sole” di Francesco Dolce, a Partinico “Ignazio Florio. Il leone di Palermo” di Salvatore Requirez, ad Alia “La Gurfa dei misteri” di Giovanni Ferrara, a Marineo “Né luna nè santi” di Santo Lombino, ed infine a Roccapalumba “La Reconquista dell’Europa” di Alfonso Lo Cascio.

Nell’articolato programma spazio anche per la musica. A Castellammare del Golfo si propone “Un ponte musicale tra la Sicilia e la Colombia”, inoltre un incantevole concerto tra le gole a Cinisi. A Campofelice di Roccella “Musica al Castello” con il “Quartetto viandante”, infine a Isnello “Galà musicale” nell’ambito della Giornata di studi in memoria di Totuccio Grisanti. Un momento anche per le opere restaurate: al Museo diocesano di Mazara del Vallo si presenterà la tela “Il Battesimo di Ruggero”. Per quanto concerne le mostre, inaugurazione a Termini Imerese della personale di Mauro Carmelo Scacciaferro “Cercando Termini”.

Inoltre conferenza a Trabia: “Il paese prima dei Lanza: dalle tracce preistoriche all’arrivo degli arabi”, mentre a Mussomeli per Cinema al Chiostro: “Le sorelle Macaluso”.

Per il teatro, alle Grotte della Gurfa di Alia, verrà proposto il Fedro di Platone, a Termini Imerese, insieme con il Museo Civico, “Fratelli Cutò”, mentre a Campofelice di Roccella “Dante sulla spiaggia… donne e dintorni”.

Inoltre a Corleone un omaggio al poeta Giacomo Giardina e alla sua poesia futurista,  a San Mauro Castelverde un momento di solidarietà “Con gli occhi delle Donne” insieme alla Fondazione Scicolone. Altre proposte: a Bagheria “Riflessioni sotto le stelle a Pizzo Cannita”, mentre a Villalba “Paola e Francesca e la roccia amorosa”. A Isola delle Femmine vengono riscoperte le Antiche tradizioni del Ferragosto, a Caccamo si terrà “Medioevo e Barocco a lume di candela”, a Messina la seconda edizione di “Segni d’Infanzia”, mentre a Palermo l’iniziativa “Vi canto una canzone alla rovescia”, e a Sciara l’originale iniziativa “La Notte dell’Agricoltura”. Infine spazio anche alla tradizione religiosa. A Misilmeri “Usi, costumi e tradizioni della Confraternita del Cuore Immacolato di Maria”, mentre a Nicosia “Le Confraternite: tra religiosità e tradizione. Decadenza o nuovi tempi?”.

“Cinquanta iniziative culturali – Afferma Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia – per trascorrere delle incantevoli notti in terra di Sicilia e far conoscere lo straordinario patrimonio storico artistico della regione. Un suggestivo viaggio alla scoperta del territorio e delle sue storie, pensato e coniugato all’interno di un’isola vista nella sua globalità e nella sua straordinaria unità. Un modo diverso ed originale di trascorrere l’estate per riscoprire luoghi e tracce di un passato che raccontano della  memoria storica e dell’identità di un popolo”.