Bando ministeriale “Qualità dell’abitare”, Panunzi (Pd): “Il progetto dell’Ater Viterbo per il recupero del complesso di San Simone e Giuda ammesso al finanziamento per 15 milioni di euro”

NewTuscia – VITERBO – “Il progetto di recupero e valorizzazione del complesso di San Simone e Giuda a Viterbo è stato ammesso al finanziamento, per 15 milioni di euro”. Lo comunica il consigliere regionale del Pd Enrico Panunzi. La proposta progettuale presentata dall’Ater Viterbo è una delle vincitrici del bando “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare”, emesso dal Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili, al quale aveva aderito la Regione Lazio con la delibera 127 pubblicata lo scorso 16 marzo sul Bur (Bollettino ufficiale della Regione Lazio). “È un risultato importante per la città – sottolinea il vicepresidente della X commissione -. La struttura versa da anni in gravi condizioni di degrado e abbandono. Il progetto proposto dall’Ater Viterbo riguarda il restauro e risanamento conservativo dell’ex convento-ospedale, per ottenerne una rifunzionalizzazione che abbini le esigenze di carattere residenziale a quelle sociali e assistenziali. Per ottenere questo traguardo, è stato necessario un grande lavoro nella preparazione del bando e ringrazio, in modo particolare, l’assessore regionale Massimiliano Valeriani, la direttrice generale dell’Asl Viterbo Daniela Donetti e il presidente dell’Ater Viterbo, l’ingegnere Ivan Grazini”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21