Anche quest’anno il Trasporto della Macchina di Santa Rosa non potrà svolgersi

Stefano  Stefanini

NewTuscia  VITERBO – Il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena ha formalizzato oggi in consiglio comunale la notizia dell’impossibilità dello svolgimento del trasporto della Macchina di Santa Rosa nella serata del 3 settembre prossimo.

Per il primo cittadino di Viterbo, che condividerà la decisione con il Prefetto, il Sodalizio dei Facchini, il costruttore e l’ideatore, l’andamento del contagio della variante Delta sconsiglia ad oggi la programmazione del trasporto tradizionale della Macchiana di Santa Rosa, una manifestazione di popolo, per cui non si può rinunciare ad una libera presenza di tanti viterbesi e turisti senza snaturare la magia del “sollevate e fermi”  che  i   Facchini  condividono tradizionalmente con il popolo, con l’impegno di essere  “tutti d’un sentimento” .

Il sindaco Arena non esclude comunque l’ipotesi “minimalista” di costruire “Gloria” sul sagrato della Basilica di Santa Rosa per lasciarla esposta alle visite dei fedeli e dei turisti.

Gia’ nello scorso maggio nella nostra   trasmissione Fatti e Commenti in onda sui canali di Teleorte e su www.teleorte.it  e newtuscia.it, condotta da chi scrive e da Gaetano Alaimo, il sindaco di Viterbo, Giovanni Maria Arena e il presidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, Massimo Mecarini avevano paventato una decisione sulla fattibilità del Trasporto in funzione dell’andamento,della pandemia.

Non era mancata da parte nostra la domanda sul turismo ricettivo e le previsioni di grande affluenza di turisti a Viterbo e provincia nella stagione estiva e sulla concreta fattibilità delle  manifestazioni di Santa Rosa, per cui si sarebbero adottate le migliori soluzioni compatibili con la  situazione pandemica che si sarebbe delineata.

Anche il  presidente  del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, Massimo Mecarini, aveva trattato nell’intervista con estrema cautela le  prospettive del Trasporto della Macchina di Santa Rosa edizione 2021 e in genere delle possibilità ’ di  riprendere le manifestazioni dal vivo della stagione estiva e autunnale, di cui e’ ricca la Tuscia.

La situazione che si sta delineando ha avvalorato la prudente cautela del sindaco e del presidente del Sodalizio dei Facchini nella programmazione dell’Evento….un Trasporto straordinario quando la pandemia lo permetterà ripagherà organizzatori e pubblico dell’amarezza di non poter svolgere anche quest’anno il Trasporto tanto atteso.