L’arte dell’Adriatico orientale a Roma e nel Lazio

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – La segreteria del Comitato provinciale di Roma dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia è lieta di invitare soci e simpatizzanti all’inaugurazione della Mostra “Arte dell’Adriatico Orientale a Roma e nel Lazio dal V secolo ad oggi”, che si terrà a Montalto di Castro (Viterbo) domenica 18 luglio alle ore 18:00, presso il complesso monumentale San Sisto. La Mostra è stata organizzata dal Comitato di Roma dell’ANVGD, grazie alla disponibilità del Comune di Montalto, nella persona del Sindaco, Sergio Caci.

La Mostra, che era stata rinviata l’anno scorso, illustra il grande contributo che gli artisti originari dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia, hanno apportato alla storia dell’arte di Roma e del Lazio a partire dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente. Rispetto all’edizione del 2012, la mostra è stata ampliata con l’inserimento di altri artisti, al fine di fornire un’esauriente testimonianza della comune civiltà sia storica che artistica e culturale. Anche il relativo catalogo, vincitore del Premio Tanzella 2020, è stato rinnovato ed ampliato ed è a disposizione degli interessati.

La mostra comprende una quarantina di opere di notevole valore presenti nella Regione Lazio, sia originali che riprodotte in pannelli fotografici, eseguite da artisti nati in Istria, nel Quarnero o in Dalmazia a partire dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente. La comune civiltà, prima latina e poi italica, ha, infatti, continuato a fiorire nell’Adriatico orientale, a dimostrazione del forte legame fra le due sponde, e ha dato un notevole contributo alla nostra storia dell’arte.

Interverranno: Donatella Schürzel, Eufemia Giuliana Budicin, Maria Grazia Chiappori, Barbara Vinciguerra, autrici del catalogo, Carlo Alberto Falzetti e Mirella Tribioli. Sarà presente la “Corale Santa Cecilia” di Montalto di Castro.

Montalto dista circa un’ora di auto da Roma. Chi prevede di presenziare è pregato di comunicarlo scrivendo all’email roma.anvgd@gmail.com

La sala messa a disposizione è molto capiente, ma occorre tener conto del necessario distanziamento.