Bolsena, con la messa nella basilica di Santa Cristina è ripresa l’attività dei Milites “Gaudium Phoenicis”

NewTuscia – BOLSENA – Con la celebrazione della messa nella basilica di Santa Cristina, l’11 luglio, è ripresa ufficialmente l’attività dei Milites “Gaudium Phoenicis”, il gruppo dei tamburini medievali di Bolsena. “Alla celebrazione, che vogliamo diventi una tradizione, hanno partecipato i nostri tamburini e portastendardo e tutti i nostri volontari. Abbiamo ricevuto da don Maurizio il fazzoletto rosso, che chiamiamo “vellum” e ci accompagnerà in ogni esibizione – dichiarano i Milites “Gaudium Phoenicis” – Sul fazzoletto, la scuola “Bolsena ricama”, che ringraziamo, ha realizzato una clessidra, a rappresentare il tempo che scorre. Ogni anno, poi, verrà ricamato un nuovo simbolo per il tema che farà da filo conduttore alle nostre esibizioni.

Un ringraziamento lo rivolgiamo anche alla parrocchia di Santa Cristina e ai suoi parroci, che ci sono vicini, dimostrando ogni volta fiducia e disponibilità”. La stagione entrerà nel vivo nelle prossime settimane, con un serie di spettacoli nelle piazze di vari comuni delle provincie di Viterbo e Terni, fino all'”open day” del 4 e 5 settembre a Bolsena, che coinvolgerà altri gruppi di rievocazioni storiche medievali, a conclusione dell’estate. “Dall’11 luglio, inoltre, – concludono i Milites “Gaudium Phoenicis” – è attiva la Milicard, la tessera dedicata alle persone che vogliono sostenere la nostra associazione e che consente di avere degli sconti nei negozi convenzionati di Bolsena”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21