Confael, sospensione del sit-in di protesta

Con il seguente comunicato, la scrivente O. S. proclama la sospensione del sit-in di protesta, previsto per il giorno sabato 10 luglio, presso gli spazi antistanti alla Cittadella della Salute, in via E. Fermi 15.

La volontà di sospendere la manifestazione in oggetto, deriva dall’accordo raggiunto (con comunicato del 7 luglio 2021, PROT. N. 51981), con la Direzione Strategica della A. S. L. di Viterbo, in merito alla criticità del servizio di Pronta Disponibilità per le attività delle sale di Emodinamica, che, fino ad oggi, è ingiustamente gravato esclusivamente sul personale infermieristico dell’U. O. di Cardiologia, personale già stremato dall’insufficienza della dotazione organica e dal demansionamento cronico alla quale sono sottoposti a causa dell’assegnazione insufficiente e inappropriata di operatori socio sanitari; con moderata soddisfazione apprendiamo che, seppur parzialmente, la proposta che Conf. A. E. L. ha studiato, proposto e che comporta anche un risparmio per le finanze aziendali, da codesta Direzione Strategica è stata accolta.

È evidente che Conf. A. E. L. è diventata una realtà sindacale, e non solo, concreta e molto presente sul territorio viterbese, l’obiettivo che il gruppo Conf. A. E. L. vuole perseguire è quello del raggiungimento di livelli lavorativi ed assistenziali qualitativamente elevati; per questo che le rimostranze che Conf. A. E. L. ha posto in essere, altro non sono che il prodotto del serio lavoro degli stessi infermieri che vi sono associati, che le criticità denunciate le vivono in prima persona e che hanno sempre prodotto proposte supportate dalle evidenze delle Norme, dai Profili Professionali e dalle evidenze scientifiche.

Pertanto, invitiamo le altre sigle sindacali, soprattutto quelle così solerti nella divulgazione di comunicati illusori, a non attribuirsi “meriti” che non gli competono; possiamo dimostrare a tutti, con altrettanta evidenza, che mentre Conf. A. E. L. da sempre ha denunciato con ogni mezzo, sempre lecito e trasparente le criticità ed i problemi che lavoratori ed utenti riferivano, altri sedicenti sindacalisti hanno illuso e, talvolta, osteggiato gli stessi lavoratori che per definizione avrebbero dovuto tutelare.

Ribadendo la volontà di sospendere il sit-in previsto per la data di sabato 10 luglio, ricordiamo però che lo stato di agitazione degli infermieri dell’U.O. di Cardiologia permarrà fintanto che non saranno prontamente risolte anche le numerose altre criticità, che Conf. A. E. L. è disposta a discutere in un confronto serio, onesto e trasparente con la Direzione Strategica dell’Azienda Sanitaria Locale di Viterbo.

I Dirigenti Sindacali Conf. A. E. L. e Infermieri dell’U.O. di Cardiologia

Dott. Riccardo Fagotto

Il Segretario Provinciale organizzativo Conf. A. E. L.

Dott. Filippo Gianfermo