Graforubrica. Alcuni numeri…

NewTuscia – Cari/e “Newtusciani/e” anche i numeri parlano di noi, di come ci poniamo nel mondo e anche rispetto agli altri. In questa occasione giochiamo un po’ con alcuni numeri e osserviamo cosa “raccontano” in due manoscritture differenti: il numero “1” rappresenta l’“Io” nel periodo che stiamo vivendo, il numero “2” individua come ci muoviamo nella coppia e il numero “9” raffigura il nostro rapporto con il denaro.

Nella prima manoscrittura abbiamo la forma dei numeri che varia, pertanto chi li scrive si pone in più “modalità” nello stesso periodo in base alle necessità del momento: il numero “1” è quello che “varia ” di più, pertanto ci dona l’informazione che il soggetto scrivente a volte si sente “solo” e in balia degli eventi e resiste come meglio può (forma del numero 1 a bastone che tende a sinistra con leggera convessità), altre volte ha bisogno di un sostegno che lo tenga in piedi e allora via con integratori, vitamine e qualche bella chiacchierata catartica (forma del numero 1 con l’attacco che inizia sul rigo di base a sostegno dell’asta che è più dritta), non ci sono basi o piedistalli che sorreggano l’asta del numero 1, quindi ci dà l’informazione che chi scrive ha l’umiltà di imparare, ma anche che non è sufficientemente “radicato” a terra. Il numero “2” ci comunica calore, savoir faire e tenacia nella coppia, dona molto con il cuore, nonostante le delusioni ricevute o che ha dato e spera di trovare l’altra metà del cielo con cui invecchiare (curvilineità, occhielli, ganci e simbolo di metà cuore); infine il numero “9”, anche qui la modalità formativa è uniforme con la parte inferiore che a volte “raccoglie” di più e altre di meno, ma comunque siamo di fronte a un economo/a, sa risparmiare e sa investire, difficilmente perderà il proprio denaro per “avventurose speculazioni” (cerchietto superiore ben serrato anche con arrotolamenti).

Il secondo soggetto scrive velocemente, è molto leggero con tendenza ad ascendere. Il numero “1” ci racconta di sé che nonostante le difficoltà della vita si è sempre saputo/a difendere (base acuminata ascendente), nonostante il bisogno di trovare un sostegno a cui aggrapparsi per andare avanti (pressione iniziale più marcata), mentre il numero “9” simboleggia un palloncino: il soggetto guadagna, accumula, ma per obiettivi che lo rendano “leggero e spensierato” avendone bisogno per una forma di compensazione di una quotidianità piuttosto dura.

Vi invito ad “osservare i numeri” ricordando una frase di Cartesio:

I numeri perfetti sono molto rari, proprio come gli uomini perfetti”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21