Appuntamento sabato 3 luglio – ore 18:30

NewTuscia – VIGNANELLO – Sarà una narrazione su Dante per celebrare il 700° anniversario della morte del Sommo Poeta. L’appuntamento è per sabato prossimo, 3 luglio, alle ore 18:30 in piazza della Repubblica fuori la sede della Biblioteca comunale a Vignanello. L’evento è organizzato dall’associazione culturale “Il fascino del passato” in collaborazione con la Biblioteca comunale, l’associazione TusciaE20 e il patrocinio del Comune di Vignanello.

 L’occasione è offerta dalla presentazione del libro “La rosa di Dante. Il poeta, il fiore, la santa” di Giuseppe Rescifina pubblicato dalle Edizioni Silvio Pellico di Montefiascone e stampato presso la più antica tipografia (1695) ancora oggi funzionante in Italia.

  Protagonista sarà  Marco Rossi, attore-narratore di comunità Unitus dell’associazione culturale “Il fascino del passato”, già più volte autore di narrazioni in località storiche della Tuscia.

Il libro è un approfondito saggio strutturato su tre percorsi fondamentali: Dante e il suo rapporto con il meraviglioso fiore; il simbolismo della rosa, che ancora oggi caratterizza le moltissime specie; la giovinetta viterbese dal nome Rosa, vissuta nel XIII secolo, santa per  via della grande devozione dei viterbesi che dura da molti secoli.

La narrazione servirà per ricordare luoghi e personaggi, episodi noti e meno noti del Viterbese citati da Dante nella Divina Commedia: il Bulicame, il terribile delitto del 1271 nella chiesa di San Silvestro a piazza del Gesù a Viterbo e la presenza dei Papi nel XIII secolo nella Tuscia.