Coronavirus, Asl Viterbo: “Da domani necessario il green pass o il certificato vaccinale per le visite ai familiari ricoverati in reparto”

NewTuscia – VITERBO – A partire da domani, 1 luglio, in tutta la rete ospedaliera della Asl di Viterbo, i familiari delle persone ricoverate dovranno fornire una copia della Certificazione verde COVID-19 (Green pass) o dell’attestazione vaccinale anti SARS-CoV2 (Certificato vaccinale) per accedere al reparto.

Ospedale Belcolle

I visitatori potranno, in alternativa, rilasciare una dichiarazione sostitutiva del possesso della documentazione richiesta e saranno, comunque, invitati a compilare un questionario relativo al rischio di esposizione e alle proprie condizioni cliniche.

Il provvedimento è stato adottato dalla Asl di Viterbo, come in tutto il resto delle aziende che fanno parte del sistema sanitario laziale, sulla scorta delle recenti disposizioni regionali e ministeriali, come misura di prevenzione per il contenimento del rischio di diffusione delle varianti.

Oltre alle disposizioni sopra elencate, al fine di garantire i livelli necessari di sicurezza e di prevenzione, restano vigenti gli obblighi di indossare la mascherina, di sottoporsi alla misurazione della temperatura all’entrata del presidio ospedaliero e del distanziamento sociale. Rimane valida l’indicazione dell’accesso in reparto per i cari, consentito con il limite di un parente per ogni singolo degente.