Sindcaco Romoli: “Documenti a disposizione di tutti, ma dall’opposizione nessuna proposta”

NewTuscia – BASSANO IN TEVERINA – Riceviamo e pubblichiamo:

Continuano i lavori di riqualificazione stradale e del borgo – Il consiglio comunale approva alcune variazioni al bilancio del triennio 2021-2023 

Vendita di immobili comunali, riqualificazione stradale e del borgo antico, riduzione della tassa sui rifiuti. Questi sono stati i principali argomenti all’ordine del giorno trattati durante il consiglio comunale di Bassano in Teverina che si è tenuto nel pomeriggio di venerdì 25 giugno. 

Il consiglio comunale ha dibattuto e ha votato alcune variazioni al bilancio di previsione nel triennio 2021-2023. Il sindaco Alessandro Romoli ha infatti inaugurato la sessione parlando di un’entrata straordinaria derivante dalla vendita di due immobili comunali, uno dei quali, situato di fronte alla fontana vecchia nel centro storico del paeseera stato acquisito gratuitamente dal comune di Bassano in Teverina. “Questo ha creato una maggiore entrata che l’amministrazione comunale ha voluto inserire nel capitolo di messa in sicurezza del versante orientale del borgo antico – ha spiegato il primo cittadino -, e sono già iniziati i lavori di consolidamento dell’arco e della stretta per la rimozione delle varie barriere metalliche e impalcature che sono lì da oltre 30 anni“. 

Altra variazione al bilancio sulla quale il consiglio comunale ha espresso voto favorevole, è quella dovuta a un finanziamento ministeriale di 100mila euro per la valorizzazione di via dei Santi Fidenzio e Terenzio, una delle principali arterie del paese. “Vogliamo piantare nuovi alberitogliere quelli malati e quelli collocati in punti pericolosi realizzare un’area parcheggio”, ha spiegato il sindaco Romoli prima di passare alla votazione. 

Il consiglio comunale ha poi approvato il nuovo regolamento della tassa sui rifiuti Tari. Grazie all’azione comunale, infatti, si è arrivati a una riduzione della parte fissa della tassa. “Questo – ha commentato Romoli – è un traguardo importante dell’amministrazione comunale”. 

Durante la seduta, si è poi parlato della richiesta avanzata a inizio anno dall’amministrazione bassanese alla provincia di Viterbo per declassificare da provinciale a comunale la via principale che attraversa il paeseche inizia con il nome di via Cesare Battisti diventando poi via della valle, tenendo conto che la maggior parte dei lavori di manutenzione, nel corso del tempo, sono stati effettuati dal comune. La via diventerà dunque comunale, ma impegnerà anche la provincia provvedere preliminarmente alla regimentazione delle acque meteoriche. Il consiglio provinciale ha approvato la richiesta, che verrà ora portata alla regione per la definitiva riclassificazione della strada. 

Nelle comunicazioni finali, il sindaco Romoli ha poi informato il consiglio comunale della prossima chiusura dei lavori di efficientamento dell’illuminazione pubblica e di quelli per la realizzazione di un parcheggio e di ampliamento della viabilità in via campo sportivo, e dell’avvio della realizzazione dei nuovi loculi comunali presso il cimitero. Romoli ha poi specificato che partiranno a breve i campi estivi per i bambini. 

Proprio durante le comunicazioni finali del sindaco, la consigliera d’opposizione Paola Saltalamacchia ha parlato del volantino fatto uscire alcune settimane fa dal gruppo consiliare di maggioranza “Insieme per cambiare”, in cui ironicamente la maggioranza aveva parlato di “insufficiente attività cognitiva” della minoranza dal momento che i suoi membri sono soliti chiedere e intervenire sempre sulle stesse questioni in ogni riunione del consiglio comunale, anche se ricevono sempre soddisfacenti risposte. Questa è una partita che si gioca, vediamo poi alla fine perché ci sono tante cose consecutive… vi arriverà a tutti”ha affermato Saltalamacchia. “Questa è una minaccia, io non lo consento”, ha risposto Romoli. Che ha poi continuato, rivolgendosi all’opposizione: “Il nostro era un volantino satirico, mentre voi avete detto che ce l’ho con chi soffre di patologie cognitive. Questo non è vero. Le persone con problemi beneficiano non solo della mia vicinanza personale, ma anche di quella dell’amministrazione. Non le permetto di infangare il mio nome. 

Il sindaco Romoli ha poi sottolineato come negli ultimi 20 giorni, nonostante i documenti comunali fossero a disposizione di tutti i consiglieri, dalla minoranza non sono stati presentati emendamenti o proposte.  

Comune di Bassano in Teverina