NewTuscia – VITERBO – Si avvia alla conclusione questa edizione originalissima de “La Via degli Artisti Collection” nel cuore di una Viterbo che torna ad emozionarsi.

Tre settimane piene di colore: dipinto, parlato ed ascoltato. Tre gruppi di artisti con stili e messaggi diversi tra loro, ma tutti uniti dalla grande, immensa passione per l’Arte.

Le opere che possono essere ammirate questa settimana sono dei cinque artisti: Francesco Graziotti, Rita Mare, Zeta, Rita Passeri e la giovanissima Rachele Capocecera.

Appena entrati, ci accoglie il sensuale abbraccio tra l’uomo e la natura di Francesco Graziotti, in mostra con la scultura “Nudam cogitationem sublata manebo” e il dipinto “Channeling” che ci catturano immergendoci dentro il pensiero dell’autore, che è anche il nostro: la vita, comunque, dopo di noi continuerà ad esistere.

Nella navata di sinistra il percorso prosegue con la gioiosa vitalità dei colori delle opere di Rita Mare che esplodono con tutta la loro forza, fermando, anche solo per un istante, il movimento inarrestabile che tende all’infinito.

Nella navata centrale troviamo esposte le opere del giovane artista Zeta, “nato con la matita in mano ed il disegno addosso”, con uno stile personale, di forte impatto espressivo, in mostra questa settimana all’interno della chiesa degli Almadiani anche con un dipinto in estemporanea.

La mostra prosegue ancora nella navata di destra con i 19 alti pannelli di Rita Passeri, artista romana di nascita, con alle spalle 25 anni di attività a New York, dipinti su carta di legno con tecnica mista (che va dai colori ad olio agli inchiostri, glitter, collage al rame) che percorrono le fasi di una giornata, attraverso le luci ed i colori, dall’alba fino al tramonto.

Una piacevole sorpresa chiude il percorso: la giovanissima studentessa del liceo artistico “Orioli” di Viterbo Rachele Capocecera con sei opere iperrealiste ad olio su tela ed a matita su carta. 

E così, tra colori, linee e segni, appuntamenti letterari e proiezioni video, in un’atmosfera quasi irreale che solo l’Arte riesce a creare, si chiude davvero in bellezza la lunga kermesse artistica de “La Via degli Artisti Collection” che ha dato il via alla rinascita culturale della nostra bella città facendole finalmente battere di nuovo il cuore.

Laura Principi