Maria Teresa Baldini, la politica al femminile prima di tutto

Gaetano Alaimo

NewTuscia – ROMA – Maria Teresa Baldini è una deputata di Coraggio Italia, la nuova formazione politica nata da poco e coordinata da Giovanni Toti e Luigi Brugnaro, rispettivamente presidente della Regione Liguria e Sindaco di Venezia, che ha una storia vincente alle spalle.

Prima di parlare del suo impegno in politica c’è da ricordare la Maria Teresa Baldini vincente nello sport e nella sua professione di medico. Per quanto riguarda lo sport la Baldini è stata una cestista professionista e, la pallacanestro, che l’ha vista dominare in Italia ed in Europa con la Geas, vincendo il campionato e la Coppa dei Campioni nel 1977/78. Quindi la professione di medico. L’On. Baldini si è laureata in medicina con il massimo dei voti all’Università di Milano per poi conseguire la specializzazione in chirurgia. La ricordiamo per il suo impegno professionale all’Istituto nazionale Tumori di Milano insieme al professor Umberto Veronesi e Natale Cascinelli. E’ autrice del libro “Dietro la bellezza”.

Quindi l’impegno in politica. In pochi anni Maria Teresa Baldini è stata prima consigliere regionale della Lombardia e, nel 2016, si è candidata Sindaco di Milano. E, solo questo, dà l’idea, insieme a tutto il resto delle attività che abbiamo citato, dell’ambizione e della poliedricità di Baldini. All’inizio del 2018 aderisce a Fratelli d’Italia e, alle elezioni del 2018, è la prima dei non eletti alla carica di deputato fino alla “magica” data del 27 giugno 2019 quando diventa deputata subentrando a Carlo Fidanza, intanto diventato eurodeputato. Passa a Forza Italia nel 2020 ma, recentemente, ha creduto nel nuovissimo progetto politico di Coraggio Italia, di appena un mese di vita, di Giovanni Toti e Luigi Brugnaro, governatore ligure e primo cittadino di Venezia. E’, infatti, tra le promotrici-fondatrici di Coraggio Italia, che ha visto l’arrivo di molti parlamentari di marca forzista ma provenienti anche da altri partiti. Stabilmente nel centrodestra, Maria Teresa Baldini si è espressa pochi giorni fa contro il partito unico del Centrodestra proposto da Berlusconi perché “siamo appena nati e vogliamo conservare la nostra identità, la nostra anima e il nostro valore, vogliamo esprimere le nostre idee in un mondo dove c’è bisogno di colloquiare, di moderazione”, così ha detto a “9colonne”.

Maria Teresa Baldini è membro della X Commissione della Camera dei Deputati (Attività produttive, Commercio e Turismo).

Tra i lavori parlamentari più recenti della Baldini possiamo citare l’emendamento proposto pe run finanziamento di 3 mila euro per ogni corso di formazione bandistico e corale attivato da settembre-noveembre 2021; l’emendamento per l’Iva al 4% per sostenere lo spettacolo viaggiante l’attività circense per ciascun anno del triennio 2021-2022 e l’istituzione di un fondo di un milione di euro per il restauro dei beni culturali privati.

Una politica a tutto tondo, quindi, per una politica al femminile che deve e può dare quell’impulso in più per migliorare l’Italia.