“Belle Helene”, l’alta pasticceria nel cuore di Tarquinia

NewTuscia – TARQUINIA – Belle Helene, l’alta pasticceria nel cuore di Tarquinia. Igino Massari, uno dei maestri pasticceri italiani l’aveva definita “la migliore decoratrice della pasticceria moderna”. Per Francesca Castignani, pastry chef della boutique Belle Helene di Via Garibaldi – che gestisce insieme al marito Enrico – parlano i fatti. Dopo una lunga esperienza in Francia e Italia con grandi maestri quali Heinz Beck, Pierre Hermè e Luca Mannori, dopo una lunga gavetta ma soprattutto dopo tanto impegno e determinazione, nel 2010 corona il suo sogno, iniziando l’avventura di Belle Helene. E lo fa partendo proprio dalla Tuscia e precisamente dalla sua Tarquinia.

Anche il Corriere della Sera, riferendosi alla pasticceria francese, parla di “mano finissima dietro alle dolci creazioni di Belle Helene”. Insomma, già all’epoca, una promessa della pasticceria nazionale. E difatti nel 2019 arrivano le tre torte Gambero Rosso (massimo punteggio dato dalla celebre guida Pasticceri e Pasticcerie) che premiano la proposta della boutique per l’altissima qualità degli ingredienti, insieme a stagionalità e territorialità delle materie prime dei prodotti sfornati in quella che assomiglia ad una piccola boulangerie parigina nel centro storico di Tarquinia. Unica donna (ancora) a ricevere l’ambito riconoscimento.

“I riconoscimenti fanno sempre piacere – afferma una sorridente Francesca Castignani allo stabilimento Gravisca – ma a me piace pensare alla prossima creazione piuttosto che al premio in se che comunque condivido con tutta la mia squadra. Sono una persona che non si accontenta mai dei risultati ottenuti perché so di voler mantenere certi livelli nel tempo e, ovviamente, andare oltre. Mi piace assaggiare i dolci di altre pasticcerie perché c’è sempre da imparare qualcosa. La precisione nel nostro campo? Un must! Uso rigoroso della bilancia, la struttura delle ricette ed i tecnicismi della pasticceria tolgono spazio all’istintività. Consigli per i giovani pasticceri? Impegno, forza, determinazione e serietà nel lavoro: questi sono gli ingredienti di successo”.