Firmata la convenzione operativa tra il Ministero della Difesa e Federsicurezza

NewTuscia – ROMA – Ieri mattina, al Circolo Ufficiali “Pio IX” dell’Esercito, il Direttore del I Reparto del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti, Dottoressa Giovanna Romeo, e il Presidente della Federazione Nazionale della Vigilanza e Sicurezza (FEDERSICUREZZA), Avvocato Luigi Gabriele, hanno ratificato la convenzione operativa per il sostegno alla ricollocazione dei Volontari congedati senza demerito.

L’iniziativa è stata presieduta dal Generale di Corpo d’Armata, Rosario Castellano, Comandante del Comando Militare della Capitale, ente dell’Esercito che si è dedicato allo sviluppo della convenzione sin dalle fasi iniziali.
L’accordo si inserisce nell’ambito del progetto “Sbocchi Occupazionali”, ovvero nelle attività di sostegno alla ricollocazione professionale prevista in favore dei Militari di truppa, dei Volontari in servizio permanente e degli Ufficiali in ferma prefissata delle Forze Armate Italiane congedati senza demerito.

Il Generale Castellano ha confermato quanto questo accordo intenda rispondere sia alle aspirazioni di impiego dei giovani che aderiscono al progetto, sia alle esigenze delle aziende che necessitano di personale affidabile, motivato e qualificato. Il Comandante Militare della Capitale ha evidenziato come le competenze maturate dagli ex militari negli anni di servizio, implementate attraverso una formazione professionale specifica, potranno consentire loro un più rapido inserimento nel settore della sicurezza sussidiaria che, a seguito delle crisi internazionali e della pandemia in atto, ha visto evolvere positivamente il suo trend.

La Dottoressa Romeo ha evidenziato la valenza della convenzione stipulata con la FEDERSICUREZZA, a cui fanno capo circa 700 aziende e che si propone di ampliare la rete di partenariati tra la Difesa e uno dei settori di maggior interesse nel mercato del lavoro per gli ex militari, con l’obiettivo di offrire loro nuove opportunità occupazionali e di rispondere alle richieste delle aziende che offrono servizi di sicurezza e che apprezzano le competenze acquisite dai militari durante l’impiego nelle missioni nazionali e internazionali.

L’Avvocato Gabriele ha ringraziato il Generale Castellano e la Dottoressa Romeo per avere promosso l’iniziativa, sottolineando l’elevato valore sociale della stessa, in particolare per i riflessi occupazionali e il ritorno positivo per le imprese della filiera della sicurezza, che potranno così avvalersi dell’impiego di risorse qualificate e addestrate nell’erogazione dei servizi di vigilanza armata a tutela della collettività.

Tutte le attività di sono svolte nel rispetto delle disposizioni emanate dal Governo in materia di contenimento della diffusione del virus CoVid-19.