Vaccini nel Lazio, stop ad Astrazeneca per under 60 e riprogrammazione di Pfizer e Moderna

NewTuscia – VITERBO –  “A giugno abbiamo complessivamente 126mila 154 prenotazioni: 92mila 587 sono confermate con Astrazeneca poiché riferite a utenti over 60, mentre 33mila 567 saranno riprogrammate con Pfizer o Moderna”. Le parole dell’assessore Alessio D’Amato sullo stop delle vaccinazioni anticovid e open week con il farmaco anglo-svedese ci informano di come Astrazeneca sarà somministrato nel Lazio, da ora in poi solo agli over 60, come disposto dal Ministero della Salute.

Per tutti gli altri che ancora si trovano sotto la soglia d’età stabilità  è stabilita esclusivamente la vaccinazione con Pfizer o Moderna, anche per coloro che avessero ricevuto la prima somministrazione di Astrazeneca. Gli open week sono stati sospesi con tre giorni di anticipo, ma in compenso da oggi si darà il via agli open day con Pfizer per  i ragazzi nella fascia d’età compresa tra i 12 e i 16 anni.

Nella Tuscia a tale riguardo saranno operativi, dalle 9.00 alle 18.00, quattro centri di somministrazione totalmente dedicati a loro nei consultori di Montefiascone, Viterbo, Civita Castellana e Ronciglione. Oggi come nel weekend 19 – 20 giugno che prevede l’aggiunta alla lista del consultorio di Tarquinia.

Fino ad oggi le somministrazioni nel viterbese sono circa 200mila di cui 64mila hanno ricevuto la seconda dose o sono stati vaccinati direttamente con il monodose Johnson & Johnson.